Ftse Mib, rimbalzo tecnico o tentativo di ripresa? Il Ftse Mib ha violato settimana scorsa la base del canale crescente che parte dai minimi di inizio gennaio e lunedi' mattina ha disegnato un perfetto "return move" alla base del canale, in transito ora a 19740 circa. Per adesso quindi il rischio che il rimbalzo delle ultime ore sia solo un intermezzo prima di una nuova discesa, con obiettivi anche al di sotto dei minimi di venerdi', e' elevato. Le tensioni montate sullo spread (derivate dal rialzo dei rendimenti sui bond italiani) si sono marginalmente allentate, ma la preoccuazione resta alta: JP Morgan si e' unita al coro delle previsioni negative per l'economia italiana nel 2019 ipotizzando una contrazione del Pil dello 0,3% per l'intero anno, con il primo semestre addirittura ad un -0,7%, e tutto questo con una ipotesi di spread sotto i 300 punti base, da rivedere invece in senso peggiorativo con lo spread oltre quella soglia. Solo oltre area 19740 le pressioni al ribasso risulterebbero alleggerite e si potrebbe ipotizzare il ritorno sui massimi di area 20000, ultimo ostacolo prima del test della mediana del canale crescente passante a 20250 circa. Sotto area 19500 i prezzi potrebbero scendere a ricoprire il gap rialzista lasciato lunedi' in avvio, con base a 19360 circa. Supporto successivo a 19200, 38,2% di ritracciamento (Fibonacci) del rialzo dai minimi di fine dicembre e area dove si colloca il gap rialzista del 16 gennaio, visibile sul grafico intraday.

(AM - www.ftaonline.com)