Il Consiglio di Amministrazione di Assicurazioni Generali S.p.A, riunitosi sotto la presidenza di Gabriele Galateri di Genola, ha approvato la strategia sul cambiamento climatico. Da tempo il Gruppo Generali sta attivamente adeguando il proprio business rendendolo sempre più sostenibile, in coerenza con l'impegno della comunità nell'affrontare le grandi sfide globali, a cominciare da quella del cambiamento climatico. La strategia approvata oggi, a cui seguiranno specifiche policy, è in linea con i principi del Global Compact, cui Generali ha aderito da tempo, e della Paris Pledge for Action definita nell'ambito di COP 21, cui Generali ha aderito nel 2015. La strategia prevede azioni su investimenti e underwriting, che rappresentano le attività core del Gruppo. Per quanto riguarda gli investimenti, Generali, in qualità di asset owner (general account investment), aumenterà l'esposizione verso attività green, disinvestendo inoltre progressivamente dalle società legate al carbone. Rispetto all'underwriting, aumenterà l'offerta di prodotti a valenza ambientale, mantenendo un'esposizione minima al settore del carbone. Il Group Ceo, Philippe Donnet, ha affermato: "La tutela dell'ambiente e l'adozione di azioni efficaci per fronteggiare il cambiamento climatico rappresentano temi centrali per Assicurazioni Generali. Con questa strategia d'azione, che dà seguito a una serie di iniziative avviate da tempo, la Compagnia rafforza il proprio ruolo di leader come impresa responsabile, per contribuire a una società sana, resiliente e sostenibile."

*Investimenti in qualità di asset owner *
Generali, con riferimento ai propri general account, si impegna a sviluppare le seguenti azioni: