Gismondi 1754, Società genovese che produce gioielli di altissima gamma quotata sul mercato AIM di Borsa Italiana, comunica che il Consiglio di Amministrazione, riunitosi in data 15 aprile 2020, ha esaminato ed approvato il progetto di bilancio d'esercizio proforma e consolidato al 31 dicembre 2019 redatto ai sensi del Regolamento Emittenti AIM Italia/Mercato Alternativo del Capitale ed in conformità ai principi contabili internazionali IFRS.

Massimo Gismondi, Ceo di Gismondi 1754, commenta:"Il 2019 è stato un anno significativo e storico allo stesso tempo, che ha visto il debutto della società in Borsa con grande soddisfazione. La quotazione ha accelerato il nostro percorso di sviluppo sui mercati internazionali e ci ha consentito di iniziare un percorso di rafforzamento della brand awareness, sia nel canale wholesale che sui canali diretti, anche attraverso la partecipazione per la prima volta a Fiere di livello mondiale come VicenzaOro o in Qatar dove abbiamo toccato con mano un forte apprezzamento per i gioielli Gismondi 1754.

Il 2020, complice anche l'emergenza sanitaria in corso, ha visto la società reattiva nel predisporre subito un contingency plan che punta da subito sui canali digitali per proseguire limitando i contraccolpi commerciali e sopperire alle vendite tradizionali, visto che da un punto di vista della produzione la collezione 2020/2021 è stata ultimata precedentemente al verificarsi dell'epidemia italiana e quindi è in grado di essere messa a disposizione dei clienti secondo le nostre strategie commerciali. Analisi dei risultati consolidati pro-forma anno 2019 Nel 2019 è stata perfezionata la riorganizzazione societaria che ha visto, in data 24 maggio, il conferimento in Gismondi 1754 della società Stelle Srl e, in data 22 maggio 2019, l'acquisizione da dell'intero capitale sociale della Società Vivid.

Gismondi 1754 Spa, quindi, per effetto di tali operazioni, controlla direttamente Stelle S.r.l., Vivid S.A., società che svolgono le attività complementari e funzionali al core business del Gruppo e gestiscono le boutique presenti nelle città di Genova, Portofino, Milano e St. Moritz. In linea con quanto rappresentato nel documento di ammissione, i dati consolidati pro-forma sono stati predisposti al fine di riflettere retroattivamente le operazioni descritte.

Nel corso dell'anno 2019, che ha coinciso anche con la quotazione in Borsa avvenuta in data 18 dicembre 2019, la Società ha amplificato lo sviluppo sui mercati wholesale e retail esteri, consolidando parallelamente i mercati di Italia e Svizzera. Ne è conseguita un'accelerazione del proprio target internazionale, avviando la distribuzione negli Stati Uniti per mezzo di Neiman Marcus Group e sviluppando la rete di vendita nel Medio Oriente e nel Sud Europa.

Nel 2019 Gismondi 1754 ha registrato *ricavi pro-forma consolidati *pari a 5,75 milioni di Euro, in crescita rispetto ai 5,57 milioni di Euro dell'esercizio precedente (+4%). Un risultato che è in linea con la crescita del mercato del gioiello e che testimonia la capacità della Società di mantenere stabile la propria quota di mercato italiano, incrementando anche la quota dell'estero, grazie alle scelte strategiche di investimento, di diversificazione del mercato e di sviluppo di nuovi prodotti ad alto valore aggiunto.

L'*Ebitda pro-forma *consolidato della Società si attesta a 850.738 Euro, rispetto ai 977.366 mila Euro del 2018 con una decrescita dell'Ebitda margin pro forma consolidato dal 17% circa al 14% circa nel 2019. Tale decremento è da attribuirsi in parte alla crescita del costo delle materie prime ed in maniera più significativa all'aumento dei costi dei servizi che mostrano un'incidenza sul valore della produzione del 25,31% nel 2019 a fronte del 22,56% del 2018 riconducibile alla decisione strategica della Società di puntare in maniera ancora più decisa nell'affermazione del brand all'estero anche attraverso la partecipazione a Fiere ed eventi di primissimo livello internazionale.

L'*Utile netto consolidato pro-forma *al 31 12 2019 è pari a 313.967 Euro, rispetto ai 589.043 Euro del 2018. La variazione è principalmente legata ai fattori già spiegati in relazione all'andamento della marginalità oltre all'incremento degli ammortamenti legati all'iscrizione dell'avviamento da consolidamento e ai costi della quotazione capitalizzati.

La Posizione Finanziaria Netta *consolidata proforma al 31 12 2019 registra un'evoluzione positiva ed è pari a 3,38 milioni di Euro (liquidità netta), rispetto a -1,93 milioni di Euro del 31 dicembre 2018. Tale miglioramento è dovuto all'incremento dei depositi bancari per un importo pari a 4,95 milioni di Euro, principalmente legato all'operazione di quotazione conclusa in data 18 dicembre 2019* che ha consentito la raccolta di Euro 5 milioni a supporto dei piani di sviluppo della società.

Il *Patrimonio netto consolidato pro-forma *al 31 12 2019 è risultato pari a 7,44 milioni di Euro, in deciso miglioramento rispetto 1,90 milioni di Euro a seguito del suddetto aumento di capitale.

*L'andamento delle principali poste del Capitale Circolante *

|Capitale Circolante Netto *|Consolidato pro-forma 2019 |Consolidato pro-forma 2018 |Variazioni *|
|Rimanenze |4.188.411 |4.321.062 |-132.651 |
|Crediti Commerciali |1.605.353 |1.110.056 |495.297 |
|Altre attività |862.677 |543.759 |318.918 |
|Debiti Commerciali |-2.600.600 |-1.668.771 |-931.829 |
|Altre passività |-777.654 |-456.803 |-320.851 |
|Capitale circolante netto |3.278.187 |3.849.303 |-571.116 |

La variazione del capitale circolante netto al 31 dicembre 2019 è dovuta in parte ai debiti legati all'operazioni di quotazione ed in parte alla conclusione di Special Sales nel mese di dicembre (si veda l'incremento dei crediti) che hanno determinato un incremento dei debiti fornitori legati a prodotti taylor made sviluppati su specifica richiesta di alcuni nostri clienti.

*Risultati Consolidati al 31 12 2019
*Ai fini della preparazione del bilancio consolidato sono stati utilizzati i bilanci al 31 dicembre 2019 della Capogruppo Gismondi 1754 S.p.A. e delle società controllate Stelle Srl e Vivid S.A., queste ultime entrate nel perimetro di consolidamento del Gruppo a fine maggio 2019. Il bilancio consolidato al 31 12 2019 risulta pertanto il primo esercizio di consolidamento in cui le due società controllate concorrono però solo dal mese di giugno 2019.

Al 31 12 2019 il Gruppo ha registrato *ricavi consolidati *pari a 5,69 milioni di Euro, un *Ebitda consolidato *per 1,38 milioni di Euro (pari al 24% del valore della produzione) e un *Utile Netto consolidato *pari a 816907 Euro.

La *Posizione Finanziaria Netta *al 31 12 2019 è pari a 3,38 milioni di Euro, e il patrimonio netto consolidato a 7,67 milioni di Euro.

*Risultati della Capogruppo Gismondi 1754 S.p.A
*Al 31 12 2019, la capogruppo Gismondi 1754 S.p.A ha registrato ricavi per 2,585 milioni di Euro, contro i 2,358 milioni di Euro del 2018. L'Ebitda si è attestato ad Euro 365.011 contro Euro 327.364 del 2018; l'utile netto è stato pari ad Euro 73.332, contro Euro 202.166 del 2018.

*Destinazione dell'utile
*Il Consiglio di Amministrazione di Gismondi 1754 S.p.A. ha deliberato di proporre alla prossima Assemblea Generale di destinare l'Utile registrato al 31 dicembre 2019, pari a Euro 73.332, per il 5% a riserva legale e per il restante 95% a riserva straordinaria.

*Fatti di rilievo avvenuti dopo la chiusura dell'esercizio 2019
*A gennaio 2020, prima della diffusione dell'epidemia COVID-19 e delle conseguenti misure restrittive per il suo contenimento, Gismondi 1754 ha partecipato per la prima volta con successo a Vicenza Oro a seguito della quale la Società ha ricevuto conferme di ordini per 472 mila Euro e chiuso accordi per sette nuovi concessionari, fra i quali Neiman Marcus, principale rivenditore statunitense nel lusso.

Nel corso del mese, Gismondi 1754 ha firmato un accordo con Maris Collective, rafforzando l'espansione del brand nel Nord e Centro America con l'apertura del primo esclusivo corner Gismondi 1754 presso lo store Maris Collective del Four Seasons Resort Hualalai (Hawaii). L'accordo con il prestigioso marchio che possiede e gestisce 25 multi brand store specializzati nel retail di abiti, accessori e gioielli d'alta gamma in molti dei migliori hotel e resort di lusso del mondo, dalla California, ai Caraibi, alla Costa Rica, alle Hawaii, prevede, nel brevemedio termine, altre aperture presso "Four Seasons Resort Punta Mita" (Messico), "Four Seasons Resort Lanai" (USA), "Four Seasons Resort Costa Rica".

Proseguendo nel suo piano di penetrazione dei mercati esteri, Gismondi 1754 è stata poi presente a febbraio a DJWE-Doha Jewellery Watches exibition", la più importante esposizione dedicata al mondo della gioielleria e dell'orologeria, di scena a Doha. L'accordo siglato con il Gruppo Alfardan, uno dei più importanti player privati del Qatar, specializzato in vari settori del lusso, prevede la vendita dei gioielli Gismondi 1754 attraverso la rete commerciale del Gruppo, segnando di fatto l'ingresso del brand italiano nell'area del Golfo.

La partnership è in linea con i piani annunciati in fase di IPO agli investitori, ovvero di puntare convintamente sulla crescita del settore wholesale anche attraverso la presenza alle principali fiere a livello internazionale, dove la Società sta ottenendo riscontri molto positivi.

*Evoluzione prevedibile della gestione
*A fronte della situazione di emergenza sanitaria di carattere internazionale creatasi a causa della diffusione del virus classificato COVID-19, la strategia di Gismondi 1754 (di cui al comunicato dell' 11 marzo 2020) sarà principalmente orientata allo sviluppo internazionale e alla relazione diretta con i propri clienti attraverso le seguenti azioni immediate: lancio della piattaforma digitale per le vendite on-line, attraverso il proprio sito internet e tutti i canali social proprietari; partecipazione a piattaforme internazionali di vendite on line di accessori di lusso, quali: My Teresa (del gruppo Neiman Marcus), Modaoperandi, Net-a-Porter, Gallerie La Fayette e Farfetch; vendite one-to-one virtuali, con i propri clienti privati, attraverso canali di comunicazione specifici quali ad esempio: Whatsapp, Facetime, Zoom e altri; consignement (conto visione) di pezzi High Jewelery ai propri concessionari nel Middle-East e in Russia, per supportare gli stessi nelle vendite di prodotto Gismondi 1754.

Il 2020 sarà, quindi, all'insegna di politiche di branding internazionale e di espansione dei diversi mercati nei diversi canali commerciali: al fine di consolidare ulteriormente il proprio posizionamento sul mercato USA, Gismondi 1754 intende rafforzare la rete di distribuzione negli USA, tramite l'apertura di nuovi corner presso la catena Neiman Marcus e con l'ausilio di nuovi concessionari indipendenti, così come incrementare la propria quota di mercato nei Paesi del Medio Oriente. In virtù del trend positivo riscosso dal franchising in Repubblica Ceca, la Società intende inoltre sviluppare maggiormente tale canale distributivo attraverso la ricerca di un nuovo master franchising nei paesi del Middle East.

*Convocazione Assemblea Dei Soci
*Il progetto di Bilancio di Esercizio al 31 dicembre 2019 approvato in data 15 aprile 2020 dal Consiglio di Amministrazione sarà sottoposto alla prossima Assemblea degli Azionisti della Società che si terrà, in prima convocazione, il 15 maggio 2020 ed occorrendo, in seconda convocazione il 18 maggio 2020.

(GD - www.ftaonline.com)