Il Consiglio di Amministrazione di Intek Group, holding di partecipazioni diversificate con un obiettivo di gestione dinamica degli investimenti, ha approvato la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2018.

Gli *Investimenti netti *facenti capo alla Società ammontavano al 30 giugno 2018 ad Euro 524 milioni (Euro 519,8 milioni a fine 2017), di cui l'89% circa nel settore "rame" ed il residuo nell'ambito delle attività finanziarie ed immobiliari.

La Società mantiene una solida struttura patrimoniale: il *Patrimonio Netto *ammontava ad Euro 482,4 milioni rispetto ad Euro 486,1 milioni al 31 dicembre 2017. La variazione è determinata principalmente dal risultato del periodo (negativo per Euro 2,7 milioni, in assenza di significativi proventi da partecipazioni) e dall'effetto della prima applicazione dell'IFRS 9 che incide per Euro 1,0 milione, al netto dell'effetto fiscale.

Vengono di seguito riportati i principali eventi che hanno caratterizzato il primo semestre del 2018 di Intek e delle sue partecipate:

(i) Attività di valorizzazione del settore rame.
- In tale comparto si evidenzia l'importante acquisizione, i cui termini sono stati definiti nei primi giorni di luglio 2018, di MKM (Mansfelder Kupfer und Messing GmbH), altro primario operatore nel mercato europeo del rame. La rilevanza strategica di questa operazione è notevole, in quanto accresce la competitività complessiva di KME nei mercati di riferimento e potrebbe contribuire a nuovi sviluppi atti a modificare ulteriormente il perimetro delle attività industriali in portafoglio. Il prezzo di acquisto pattuito è pari ad Euro 80 milioni oltre ad una contenuta partecipazione nella business combination risultante dall'operazione, da riconoscere al venditore in funzione della futura creazione di valore.