Mondo TV *informa che nella serata di venerdì 29 marzo 2019, il Consiglio di Amministrazione della Mondo TV ha approvato alcuni dati preconsuntivi consolidati del primo trimestre 2019.
In particolare il Consiglio ha analizzato l'andamento del *valore della produzione
che nel primo trimestre si attesta a circa 5 milioni di euro, prevalentemente grazie all'avanzamento delle produzioni di Yoohoo e la vendita della serie medesima a Netflix, il completamento di Robot Trains, l'avanzamento delle produzioni della capogruppo e di Rocky Kwaternaire da parte di Mondo TV France.

Il risultato netto si attesta invece, a livello consolidato nel primo trimestre, a circa un milione di euro.

I suddetti risultati risultano più che in linea rispetto al business plan 2019-2023 approvato dal Consiglio lo scorso 10 dicembre 2018, e confermato dal Consiglio nel corso della seduta del 29 marzo 2019. In particolare, si rammenta che il business plan prevedeva già un ritorno all'utile nel 2019 e marginalità in crescita negli anni successivi come dal seguente prospetto:

|Euro/000 *|2019 |2020 |2021 |2022 |2023* |
|Ebit |6.768 |8.975 |11.661 |13.954 |16.939 |
|Risultato Netto |4.120 |5.425 |7.044 |8.384 |10.489|

e che tra gli obiettivi economico-finanziari ha valore prioritario il miglioramento della generazione di cassa, che è prevista in equilibrio a fine 2019 per poi divenire positiva a partire dal 2020 (cfr. Comunicato Stampa in data 10 dicembre 2018).

In particolare nel 2019 la generazione dei ricavi è prevista dalle vendite della serie basata sulla property "Yoohoo and Friends", di cui è partita la commercializzazione e la consegna a Netflix; "Robot Trains", la cui commercializzazione inizia nel secondo trimestre; l'avanzamento delle produzioni della capogruppo, il completamento della serie "Rocky Kwaternaire" da parte di Mondo TV France. Si rammenta infine, per quanto riguarda la ripartizione dei ricavi nei vari trimestri, che è previsto per effetto dei piani di produzione delle serie un secondo semestre più forte del primo, con il 35% circa dei ricavi posizionati nell'ultimo quarto dell'anno.