I sei anni di attesa, prima che il capitale venga restituito agli investitori, potrebbero sembrare essere eccessivi, ma la Telecom ha pensato fin da subito di puntare su un tipo di titolo da inserire in Borsa che avesse tali caratteristiche, rimanendo stupita dal risultato iniziale ottenuto.

Il futuro della Telecom

Seppur Telecom abbia perso diversi investitori con ripetuti crolli sul fronte del valore delle sue azioni, nel corso dei prossimi mesi la compagnia telefonica potrebbe essere in grado di far fronte ai propri debiti e, soprattutto, proporre prodotti e servizi che siano all'altezza delle differenti aspettative nutrite da parte degli stessi investitori.

Spetterà alla Telecom fare buon uso del nuovo capitale e riuscire a recuperare il distacco con le altre compagnie telefoniche, oggi sempre più agguerrite e pronte a lanciare nuovi prodotti sul mercato.