Hitoshi Suzuki, membro del consiglio della Bank of Japan, ha dichiarato che la BoJ non ritiene necessario essere rigida sul range di oscillazione dei rendimenti dei Bond a 10 anni stabilito attorno al target dello 0%. Tale concetto è stato ribadito anche dal Governatore della BoJ, Haruhiko Kuroda, che ha sostenuto che in certe occasioni l'Istituto potrebbe permettere oscillazioni anche di 40 punti base attorno al target dello 0%.
Il calo dei rendimenti dei bond a livello mondiale ha spinto quelli nipponici a 10 anni a -0,285%, livello più basso da luglio 2016.

(AC - www.ftaonline.com)