La Borsa di New York ha chiuso la seduta in rialzo, alla vigilia del discorso del numero uno della Fed, Jerome Powell, a Jackson Hole, sostenuta dai titoli high-tech. Il Dow Jones ha guadagnato lo 0,30%, l'S&P 500 l'1,02% e il Nasdaq Composite l'1,73%. L'indice delle 500 aziende a maggiore capitalizzazione e quello ad alto contenuto tecnologico hanno aggiornato i record storici.

Tra i titoli in evidenza Salesforce.com +26,06%. Il fornitore di servizi CRM e cloud computing ha annunciato una trimestrale superiore alle attese. Nel secondo trimestre l'utile per azione adjusted di è attestato a 1,44 dollari su ricavi per 5,15 miliardi. Gli analisti avevano previsto un Eps a 0,67 dollari su ricavi per 4,9 miliardi. Netflix +11,61% alla miglior seduta degli ultimi tre anni che porta a +70% la performance da inizio anno. Express -4,87%. Il retailer d'abbigliamento ha chiuso il secondo trimestre con una perdita per azione adjusted di 1,48 dollari contro il rosso di 1,16 dollari del consensus. Quasi dimezzati i ricavi (-48% a 245,7 milioni di dollari). Dick's Sporting Goods +15,38%. Il rivenditore di articoli sportivi ha registrato nel secondo trimestre vendite online quasi triplicate (+194%). I ricavi netti sono cresciuti a 2,71 miliardi di dollari (consensus 2,46 miliardi) mentre l'Eps adjusted si è attestato a 3,21 dollari contro gli 1,30 dollari attesi dagli analisti.

Nio +14,69%. Morgan Stanley ha alzato il target price sul titolo del produttore di veicoli elettrici a "overweight da "equal-weight". Sul fronte macroeconomico il Dipartimento del Commercio ha reso noto che nel mese di luglio la domanda preliminare di beni durevoli è cresciuta dell'11,2% su base mensile dal +7,7% precedente, rivisto da +7,3% a fronte di un incremento atteso del 4,4%. Gli ordinativi dei beni durevoli principali sono cresciuti del 2,4% su base mensile, dopo l'incremento del 4% a giugno, rivisto da +3,3% (consensus +1,9%).

(RV - www.ftaonline.com)