Il bollo auto non sembra interessare affatto il Governo. Anzi, pare interessargli moltissimo, e proprio per questa ragione non accenna mai a prendere in considerazione la tassa in termini di proroghe, sospensioni o ritocchi di importi.

Un po’ come dire: il bollo auto sta bene dove sta, e non è il caso nemmeno di parlarne.

Per fortuna la famosa tassa automobilistica ‘più odiata dagli italiani’ è una tassa di competenza regionale, e gode delle attenzioni che le Giunte Regionali possono mettere in atto autonomamente a favore dei contribuenti in momenti di eccezionale gravità.

L’ultima in ordine di tempo è della Regione Veneto, che in queste ore ha prorogato a settembre la scadenza del bollo auto. Esaminiamo i dettagli del provvedimento.

Bollo auto sospeso fino a settembre in Veneto

La Regione Veneto non è nuova a questo tipo di iniziative. Già nel mese di dicembre 2020 avevamo parlato di una sospensione dei termini di pagamento del bollo auto che ha consentito agli automobilisti veneti di rimandare il versamento del tributo alla fine di giugno 2021.

Ora con il perdurare della crisi sanitaria e delle evidenti difficoltà di ripresa economica, la Giunta veneta fa il bis. Si riparte allora con una nuova proroga con l’intento di dare ancor un po’ di respiro ai residenti.

Ma in cosa consiste il provvedimento? Lo leggiamo direttamente dal sito web della Regione Veneto.

Su proposta dell’Assessore per i Tributi, il Bilancio e la Programmazione, Francesco Calzavara, la Giunta veneta, su disegno di legge, ha 

approvato la sospensione fino al 30 settembre del pagamento del bollo auto per qualsiasi scadenza compresa fra il 1° gennaio 2021 e il 31 agosto 2021.

Quando sarà approvata la sospensione del bollo auto

La norma proposta e approvata in Giunta, ora è in attesa di approvazione in Consiglio Regionale. L’Assessore veneto assicura che non recherà danno alle entrate della Regione. Questi ulteriori giorni di proroga vanno letti come supporto agli impegni tributari di imprese e cittadini, con la garanzia dell’assenza di sanzioni e interessi di mora aggiuntivi.

Dal sito web della Regione Veneto, Calzavara continua ricordando come già con la legge di Stabilità 2021 era stato introdotto il rinvio dei pagamenti al 30 giugno. Dai dati emersi, è risultato che il 28% dei contribuenti, a fine gennaio, ha fatto ricorso a questa agevolazione, rimandando il pagamento del bollo auto a un momento più favorevole. Segno evidente questo dell’utilità della iniziativa.

Un aiuto concreto a famiglie e imprese, dunque. Calzavara sottolinea le alte percentuali di contribuenti che adempiono correttamente ai propri doveri fiscali. Quando eventi eccezionali colpiscono duramente redditi e risparmi dei cittadini, le istituzioni devono sapere trovare soluzioni innovative al fine di non gravare ancora più sulla loro situazione economica.

Il rinvio al 30 settembre 2021 dei pagamenti, con qualsiasi scadenza, del bollo auto, si inscrive dunque fra gli aiuti concreti pensati per venire incontro ai contribuenti, offrendo loro un lasso di tempo maggiore per pagare la tassa automobilistica dovuta per l’anno di imposta 2021.

Www.infobollo.regione.veneto.it è il portale della Regione Veneto, su cui, dopo la registrazione con i propri dati, gli automobilisti possono attivare il servizio di notifica di scadenza del proprio bollo auto tramite email. Lo stesso portale è inoltre il tramite rapido ed efficace per i contatti con l’Amministrazione regionale.

L’iniziativa veneta non è tuttavia l’unica in materia di bollo auto. Altre regioni, infatti, in questi mesi di pandemia, in maniera autonoma hanno messo in atto provvedimenti per fare fronte all’assenza di misure del Governo. Si tratta soprattutto di provvedimenti di natura sospensiva che vengono incontro agli automobilisti residenti, offrendo loro maggiore elasticità nei pagamenti della tassa sull’auto.

Sospensione del bollo auto in Piemonte

In Piemonte, ad es., è del 16 aprile 2021 la delibera n. 31-3112 della Giunta Regionale che ammette al pagamento entro il termine del 31 luglio 2021 delle tasse automobilistiche la cui scadenza è fissata per i mesi di aprile, maggio e giugno 2021.

Il pagamento tardivo non prevede l’applicazione di sanzioni, interessi e oneri aggiuntivi. Non sono inoltre previsti rimborsi di quanto eventualmente è già stato versato, e il rinvio non riguarda i piani di rateizzazione.

Il 31 luglio è sabato, è verosimile dunque pensare che la scadenza della proroga riguardi il primo giorno lavorativo, quindi il 2 agosto 2021.

Il bollo auto pagato in Lombardia

Rimanendo nel nord Italia, la Regione Lombardia ha optato per una misura forse più di impatto, rispetto a quella classica sospensiva scelte da altre giunte regionali.

Dal sito web leggiamo l’iniziativa che sfrutta l’idea dell’offerta di due mesi gratuiti di bollo auto. Il risultato viene raggiunto, a richiesta, attraverso la domiciliazione bancaria del pagamento della tassa automobilistica, che comporta uno sconto del 15%.

Se il bollo auto viene già pagato con addebito su conto corrente, lo sconto passa automaticamente dal 10 al 15%.

Praticità, rispetto della scadenza, evitando inutili sanzioni, e la commissione di 1 Euro (la più bassa rispetto alle altre forme di pagamento), sono i vantaggi che l’automobilista lombardo può avere aderendo all’iniziativa.

La stessa Giunta ha inoltre approvato per l’intero 2021, l’esenzione totale del bollo auto per i veicoli adibiti al trasporto delle persone, quali taxi, autobus e pullman.

Bollo auto sospeso in Campania

La Regione Campania adotta la linea della sospensione, ma con termini più ristretti.

La Giunta Regionale, nel gennaio scorso, ha approvato la sospensione dei termini dei versamenti relativi al bollo auto che scadono nel periodo compreso fra il 19 gennaio e il 30 aprile 2021. I pagamenti potranno essere effettuati entro il 31 maggio 2021 senza applicazioni di sanzioni e interessi.

La stessa delibera ha inoltre approvato l’esenzione per 7 anni del bollo auto per le autovetture ad alimentazione elettrica, per 5 anni in caso di alimentazione ibrida-elettrica, e per 3 anni in caso di alimentazione ibrida-gas, metano, immatricolate successivamente al 18 agosto 2020.

Bollo auto sospeso in Emilia Romagna

L’Emilia-Romagna si allinea con i provvedimenti di tipo sospensivo visti poco fa resi operativi da altre Regioni.

L’Assessore al Bilancio, Paolo Bonaccini, spiega la scelta della Giunta di procrastinare la tassa di competenza regionaleAbbiamo deciso di adottare nuovamente questo provvedimento consapevoli delle difficoltà che tutti i nostri cittadini stanno vivendo a causa della pandemia.

La delibera approvata in Giunta Regionale nel marzo 2021, sospende fino al 31 luglio 2021 il termine di pagamento del bollo auto in scadenza dal 1° aprile al 31 maggio 2021, con termine ultimo di pagamento rispettivamente alla data del 31 maggio e 30 giugno 2021.

In Emilia-Romagna, i proprietari di automobili e autocarri avranno la possibilità di pagare la tassa automobilistica fino al 31 luglio, senza l’applicazione di sanzioni e interessi per il ritardato pagamento.

Anche in questo caso, di fatto, i pagamenti dovranno essere corrisposti entro il 2 agosto, ovvero il primo giorno lavorativo dopo il 31 luglio.

Nel caso di mancato pagamento entro questa data, sul sito web della Regione, leggiamo che le sanzioni saranno conteggiate dalla scadenza ordinaria.

Anche se è altamente improbabile che qualche contribuente lo faccia, la sospensione del pagamento non esclude il versamento volontario.

La sospensione del bollo auto in Italia

Per ora, quelli appena visti sono gli unici provvedimenti regionali operativi.

Gli automobilisti residenti in altre Regioni dovranno adeguarsi alle scadenze ordinarie del bollo auto.

Sono in atto, tuttavia, a livello regionale, dibattiti politici mirati all’introduzione di proroghe dei termini dei pagamenti del bollo auto per i contribuenti.

In Toscana, ad es., Forza Italia si sta muovendo per raggiungere una sospensione di alcuni mesi del pagamento del bollo auto, come è stato approvato in Piemonte e Emilia-Romagna.

In Puglia invece, ancora gli esponenti di Forza Italia, hanno presentato richiesta di sospensione totale del bollo auto per tutto il 2021 per i residenti.