Mancano esattamente ancora tre settimane di tempo per mettersi in regola con il pagamento del bollo auto.

Bollo auto: entro fine mese si paga quello in scadenza ad aprile

Ci riferiamo in particolare a quei veicoli per i quali la scadenza della tassa automobilistica cade ad aprile, visto che in tal caso si ha tempo fino al 31 maggio per regolarizzare il versamento di quanto dovuto.

Milioni saranno gli italiani in possesso di un auto chiamati a pagare il bollo in questa prima scadenza dell'anno, ricordando che le altre due più importanti sono agosto e dicembre, per le quali ci sarà tempo per pagare fino al 30 settembre nel primo caso e al 31 gennaio nel secondo.

Prescindendo dai casi di esenzione e dalle agevolazioni previste dalle varie Regioni in forma strutturale o meno, segnaliamo che ci sono alcuni modi per essere in regola con il pagamento del bollo auto, sborsando però meno del dovuto.

Bollo auto: sconto fino al 10%. Ecco come con il bonus cashback

Uno di questi è rappresentato dalla grande novità di quest'anno, il cashback di Stato, ossia il programma di rimborso delle spese partito già in forma sperimentale dall'8 al 31 dicembre 2020.

Dall'1 gennaio 2021 ha preso poi il via il cashback ordinario che prevede il rimborso del 10% per ciascuna spesa effettuata in un negozio fisico, a patto di utilizzando bancomat, carta di credito o strumenti di pagamento come Satispay.

Anche per il pagamento del bollo auto si può beneficiare del cashback e ottenere quindi un rimborso del 10%, fino ad un massimo di 15 euro per ciascuna transazione.

Per poter beneficiare del bonus cashback bisogna effettuare il versamento del bollo auto pagando con uno strumento digitale presso le agenzie specializzate come l'ACI, nelle tabaccherie, negli uffici postali e in qualsiasi altro esercizio che permetta il pagamento di questa imposta utilizzando un terminale Pos.

Bollo auto: con il cashback sconto del 10% ma non per tutti

Come anticipato prima, il rimborso massimo per ciascuna operazione è pari a 15 euro, quindi per il pagamento del bollo auto lo "sconto" sarà del 10% fino ad un importo di 150 euro.

Chi invece versa una tassa automobilistica di valore più elevato vedrà calare in proporzione lo sconto, visto che oltre i 150 euro di spesa il rimborso del cashback sarà sempre pari a 15 euro.

Per fare un esempio pratico, se l'importo del bollo auto è di 200 euro, lo sconto ottenuto con il programma cashback sarà del 7,5% e non più del 10%, visto che il rimborso è di 15 euro.

Bonus cashback: riduzione del 10% in Campania. Chi può averlo?

Questo limite non interviene invece sullo sconto che è riconosciuto ai contribuenti utilizzando altre forme di pagamento che al momento però non sono valide per tutti.

Anzi, per la verità solo due Regioni in Italia prevedono una riduzione dell'importo dovuto per il bollo auto a chi sceglie di pagare tramite domiciliazione bancaria.

In Campania è prevista una riduzione del 10% della tariffa dovuta per la tassa automobilistica a chi paga con l'addebito diretto sul conto corrente.

A questo vantaggio si aggiunge anche quello di una commissione per l'addebito pari a 1 euro, ben più contenuta di quella che si versa con altri metodi di pagamento.

Per poter beneficiare della riduzione del 10%, la richiesta della domiciliazione bancaria deve essere inviata per posta ordinaria o per posta elettronica entro il giorno 15 del mese precedente a quello in cui si deve effettuare il pagamento.

Ad esempio, se il bollo auto scade ad aprile e deve essere quindi pagato entro il 31 maggio, la domanda si dovrà inviare entro il 15 aprile.

La posta ordinaria andrà inviata al seguente indirizzo: Regione Campania - Casella Postale 58 - U.P. ROMA TIBURTINO SUD Viale Palmiro Togliatti 1505, 00155 Roma.    
Per l'invio tramite posta elettronica bisogna segnarsi questo indirizzo: domiciliazione.tassaauto@regione.campania.it.

Bollo auto: in Lombardia lo sconto arriva fino al 15% con il RID

Rispetto a quella della Campania, è ancora più vantaggiosa la riduzione riconosciuta dalla Regione Lombardia.

Ai residenti lombardi che scelgono di attivare la domiciliazione bancaria per il pagamento del bollo auto, è riservato uno sconto del 15% sulla tariffa.

Una riduzione di cui possono beneficiare anche le persone giuridiche fino ad un massimo di 50 veicoli, oltre cui si può attivare il pagamento cumulativo con uno sconto del 10% e non più del 15%.

Come in Campania, anche in Lombardia la commissione per l'addebito del bollo auto sul conto corrente è pari a 1 euro, più bassa quindi delle altre.

La domanda per attivazione del RID dovrà essere inviata entro il giorno 15 del mese precedente la scadenza, quindi entro il 15 marzo se ad esempio il bollo auto scade ad aprile.  

Per l'invio della domanda sono a disposizione due canali: chi vuole usare la posta tradizionale dovrà inviare la richiesta a "Casella Postale n. 11048 - 20124 MILANO".

In alternativa si può compilare la richiesta online, accedendo all'Area personale tributi raggiungibile al seguente link.