Bollo auto gratis. 18 Regioni italiane lo hanno gratuito per 5 anni, due Regioni lo hanno cancellato in modo permanente. La tassa automobilistica sul possesso sarà gratis per 5 anni fino al 2026 per alcuni possessori di veicoli. Stiamo parlando non di tutti i veicoli ma è una regola che vale per possessori di veicoli elettrici. Bollo auto gratis sì quindi ma non per tutti. Solo per una parte di automobilisti.

Ci sono tantissimi incentivi da parte delle regioni e dello Stato per favorire l'acquisto di automobili elettriche. Tra questi incentivi all'acquisto di auto elettriche arriva dalle Regioni un nuovo incentivo molto importante.

Un incentivo che si sostanzia nel non pagamento del Bollo Auto nei primi cinque anni dalla data di immatricolazione. 

Dal sesto anno ci sarà poi una riduzione del 75% della cifra in gran parte delle Regioni Italiane. Questo sconto sul pagamento del Bollo Auto relativo all'acquisto di una nuova auto elettrica che però non è universale nel nostro paese.

In Piemonte e in Lombardia l'esenzione va oltre i 5 anni e c'è per tutta la durata della vita del veicolo. Vediamo come si configura questa situazione e chi può usufruire di questo non pagamento del Bollo Auto per 5 anni dal momento dell'immatricolazione del nuovo veicolo elettrico acquistato, chi ha diritto a sconti anche dopo il sesto anno e come funziona per le ibride.

Il tutto Regione per Regione. Le spese per l'automobile dal bollo all'assicurazione, come noto, hanno un'incidenza molto pesante sul bilancio di persone e famiglie. Vediamo come e dove si può risparmiare. 

Bollo Auto cancellato: non si paga se si acquista un'automobile elettrica

Il Bollo Auto è una tassa che nel nostro paese è strutturata su base regionale. Quindi sul Bollo Auto ci sono diverse legislazioni.

Accanto alle norme di tipo nazionale ci possono essere decisioni che vengono prese a carattere locale che danno vita ad esempio ad ulteriori agevolazioni che possono essere differenziate da Regione a Regione.

A titolo di esempio si ricordano le dilazioni del pagamenti  del Bollo Auto per tutti che sono state date da alcune Regioni e da altre invece no nei tempi più cupi della pandemia.

Ma torniamo al punto attuale e analizziamo la situazione Regione per Regione relativamente al pagamento del Bollo Auto al momento dell'acquisto di una auto elettrica.

Bollo Auto: il caso di Piemonte e Lombardia e l'esenzione permanente

Delle 20 Regioni italiane ce ne sono due che hanno preso una decisione molto drastica. Si tratta di Piemonte e Lombardia. Queste due regioni per incentivare al massimo l'acquisto e l'utilizzo di auto elettriche hanno preso la decisione di stabilire che il Bollo Auto non si paga mai nella vita del mezzo se si acquista una autovettura elettrica. 

Piemonte e Lombardia hanno deciso questa misura forte e una agevolazione totale per chi acquista un mezzo elettrico: per chi fa questa scelta anche dal punto di vista ambientale ineccepibile ha il Bollo Auto gratuito per sempre, per tutta la durata che si possiede il mezzo elettrico.

Non devono pagare il Bollo Auto nella Regione Piemonte i possessori di autovetture euro 6 e superiori e tutti i possessori di veicoli elettrici e quelli alimentati esclusivamente a gas metano o Gpl. Per tutta la vita del veicolo. Invece in Piemonte le auto ibride non pagano il bollo per 5 anni dopo la data di prima immatricolazione.

Nella Regione Lombardia invece l'esenzione del Bollo è permanente per le autovetture elettriche. Per le autovetture ibride invece c'è da dire che queste non sono soggette al pagamento del Bollo Auto per un periodo di 3 anni. 

Bollo auto gratis: cosa succede in tutte le altre Regioni?

Detto di Piemonte e Lombardia che hanno attivato questa politica, la situazione nelle altre 18 Regioni italiane è leggermente diversa. Ci sono sempre agevolazioni ma sono più limitate negli anni.

Non c'è una sorta di sanatoria permanente sul pagamento del Bollo Auto per le auto elettriche ma c'è il diritto sancito di non pagare il Bollo Auto nei primi 5 anni di vita dall'immatricolazione della macchina. In quasi ogni regione italiana tranne, come detto, il Piemonte e la Lombardia, esiste questo incentivo per il non pagamento del Bollo Auto per 5 anni nel momento in cui si acquista un'auto elettrica.

Non c'è quindi una esenzione dal pagamento fino al termine vita del veicolo ma solamente per i primi 5 anni. Ecco le Regioni in cui si applica questa situazione anche se ci sono differenziazioni che andremo ora ad esaminare nel dettaglio: Abruzzo, Basilicata, Campania, Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Trentino Alto Adige, Umbria, Valle d'Aosta e Veneto. 

In tutte queste Regioni chi acquista e immatricola una automobile elettrica ha il Bollo Auto da oggi fino al 2026 ma non è finita qui perchè poi lo sconto rimarrà e sarà del 75%. 

Bollo auto gratis: cosa succede dalla Valle d'Aosta all'Emilia Romagna

Vediamo le specifiche per ogni Regione con l'ausilio del sito assicurazioni.segugio.it.

In Valle d'Aosta elettriche e ibride hanno l'esenzione del pagamento auto per 5 anni.

In Trentino Alto Adige le auto elettriche non pagano il bollo per i primi 5 anni dalla data di immatricolazione. Nella provincia di Bolzano c'è anche una ulteriore esenzione: i veicoli ibridi non pagano il Bollo per i primi tre anni di vita dalla data di immatricolazione. 

In Friuli Venezia Giulia c'è in vigore l'esenzione per le sole vetture elettriche. Per questo tipo di auto non si paga il Bollo nei primi 5 anni dalla data di immatricolazione.

Nel Veneto l'esenzione invece è più estesa. Non c'è pagamento del Bollo Auto. L'esenzione vale sia per i veicoli elettrici che per i veicoli ibridi. C'è solo una differenza della durata del diritto a non pagare: nel primo caso si tratta di 5 anni di tempo, per gli ibridi sono 3 anni. 

In Liguria per le auto elettriche non si paga il Bollo per un periodo di 5 anni a partire dalla data di prima immatricolazione. Dal sesto anno in avanti si paga una cifra pari a un quarto rispetto alle normali automobili a benzina. 

In Emilia Romagna sono solo le auto elettriche a non pagare il Bollo Auto. E questo avviene per un lasso di tempo di 5 anni. 

Bollo auto gratis: cosa succede dalla Toscana al Molise

In Toscana non pagano il bollo le auto elettriche per un periodo di 5 anni  a partire dalla prima immatricolazione. Superati i 5 anni si paga una tassa di possesso dell'auto per una cifra che è uguale ad un quarto dell'importo che pagano i normali veicoli a benzina.

Nelle Marche sono le auto ibride e elettriche immatricolate dal 2017 in avanti a non pagare il bollo auto per un periodo di 5 anni.

In Umbria sostanzialmente valgono le stesse situazioni già viste per la Toscana. Le auto con motore elettrico hanno diritto ad una esenzione del pagamento del bollo auto per 5 anni a partire dalla data di immatricolazione. Dopo questi 5 anni le auto elettriche pagano il bollo auto ma per una quota pari a un quarto rispetto ale normali autovetture a benzina.

Nel Lazio le auto elettriche non pagano il Bollo per un periodo di 5 anni a partire dalla prima immatricolazione.  A partire dal 2014 nella Regione Lazio c'è l'esenzione anche di tre anni che è in vigore per le auto che hanno una alimentazione ibrida.

In Abruzzo la normativa prevedce che le auto con motore elettrico hanno diritto a 5 anni di esenzione e di non pagamento del Bollo Auto. Anche qui con concluso questo periodo si paga una tassa pari al 25% rispetto a quanto pagano gli altri veicoli. Per le automobili ibride immatricolate dopo il 2019 esiste anche un'esenzione di 3 anni del pagamento del Bollo Auto.

In  Molise esenzione per le sole auto elettriche. Non si paga il bollo nei primi 5 anni dall'immatricolazione del mezzo. Dal sesto anno si paga il 25% del Bollo che pagano i normali veicoli a benzina. 

Bollo auto gratis: cosa succede dalla Campania alla Puglia

In Campania le auto elettriche hanno diritto all'esenzione del pagamento del Bollo Auto per cinque anni di vita. Anche qui vige la regola che, superato questo periodo, si paga un quarto dell'importo previsto per gli altri automobilisti a benzina. Esenzione di 3 anni per le auto ibride.

In Calabria esenzione per le sole auto elettriche. Non si paga il bollo nei primi 5 anni dall'immatricolazione del mezzo. Dal sesto anno si paga il 25% del Bollo che pagano i normali veicoli a benzina. 

In Basilicata le auto elettriche hanno diritto a non pagare il Bollo Auto per i primi 5 anni di vita. Dal gennaio 2015 nella Regione è anche in vigore una ulteriore esenzione dal pagamento del bollo sempre per 5 anni per auto nuove immatricolate dal 2015. Queste auto devono avere la seguente caratteristica: avere alimentazione ibrida gasolio/elettrica oppure benzina/elettrica.

In Puglia le regole prevedono che sia veicoli elettrici che veicoli ibridi immatricolati a partire dal 2014 abbiano il diritto di non pagare il Bollo nei primi 5 anni di vita. 

Bollo auto gratis: cosa succede in Sardegna e Sicilia

In Sardegna esenzione dal pagamento del Bollo Auto per le sole auto elettriche. Non si paga il bollo nei primi 5 anni dall'immatricolazione del mezzo. Dal sesto anno si paga il 25% del Bollo che pagano i normali veicoli a benzina. 

In Sicilia le automobili a propulsione totalmente elettrica hanno diritto ad una esenzione per un periodo di 5 anni del pagamento del Bollo Auto. Per le auto ibride la norma prevede un periodo di 3 anni dalla prima immatricolazione. 

Bollo auto, ecco come si può pagare la tassa di possesso sui veicoli

Il Bollo Auto è una tassa sul veicolo. Tassa legata alla proprietà.

Basta avere un veicolo e occorre pagarlo, non è importante che venga messo in circolazione oppure no. Il solo possesso del veicolo fa in modo che si debba pagare.

Il Bollo Auto varia nella cifra in base alla potenza del veicolo e va pagato ogni anno entro il mese successivo rispetto alla data di scadenza.

Il Bollo si può pagare presso sportelli automatici bancari, sportelli fisici, attraverso l'home banking. E ancora gli uffici di Poste Italiane, nelle tabaccherie e nelle ricevitorie abilitate.

Si può pagare anche online sul sito dell'Aci o nelle sedi Aci.