L'Agenzia delle Entrate ha approvato il nuovo Modello 730, che introduce tutta una serie di nuovi bonus: da quello per la prima casa a quello per la musica. All'interno del Modello 770 trova spazio anche la sospensione dei versamenti a causa del Covid 19. Tutta la documentazione per effettuare la dichiarazione dei redditi è disponibile online e può essere scaricata dai contribuenti. Il 14 gennaio 2022 l'Agenzia delle Entrate ha pubblicato i relativi provvedimenti e ha reso disponibili i seguenti modelli per il 2022:

Proviamo a scoprire tutte le novità e a capire come si dovranno muovere i contribuenti quest'anno per effettuare la dichiarazione dei redditi.

Modello 730: arrivano i bonus!

Nel Modello 730 disponibile quest'anno è stato introdotto il cosiddetto bonus musica, che viene erogato per le spese effettuate per le scuole di musica, conservatori e cori. Può essere richiesto dai genitori per bambini e ragazzi, che abbiano meno di 18 anni. È stato esteso anche il superbonus relativo all'abbattimento delle barriere architettoniche. Quello, per intenderci, che ha l'aliquota maggiorata al 110%, nel caso in cui le spese siano state effettuate unitamente agli interventi sismabonus ed ecobonus. All'interno del Modello 730 ha trovato spazio anche il credito d'imposta per l'acquisto della prima casa: in particolare, quello che prevede la transazione con l'Iva (quindi l'acquisto direttamente dal costruttore) rivolto alle giovani coppie con meno di 36 anni. Non manca nemmeno il bonus per l'installazione di sistemi di filtraggio e miglioramento qualitativo dell'acqua. Buone notizie anche per gli amanti degli animali, per i quali sono aumentate le detrazioni relative alle spese veterinarie. Focus particolare è stato destinato al bonus mobili

Gli uffici preposti dell'amministrazione finanziaria hanno anche provveduto ad approvare le modalità per presentare i vari Modello 730

  • il Modello 730-1 che è destinato alle scelte per l'otto, del cinque e del due per mille dell'Irpef;
  • il Modello 730-2 per il sostituto d'imposta ed il 730-2 per il Caf e per il professionista abilitato, concernenti la ricevuta dell'avvenuta consegna della dichiarazione da parte del contribuente;
  • il Modello 730-3 concernente il prospetto di liquidazione relativo all'assistenza fiscale prestata;
  • i Modelli 730-4 e 730-4 integrativo che sono relativi alla comunicazione del risultato contabile al sostituto d'imposta.

Modello 730: come consegnarlo!

Abbiamo, quindi visto, che all'interno del Modello 730 grande spazio trovano i bonus. Proviamo, adesso, a vedere come deve essere consegnato all'Agenzia delle Entrate. Nel caso in cui venga consegnato ad un soggetto incaricato della trasmissione telematica, quanti agiranno in veste di sostituto d'imposta dovranno utilizzare la bolla di consegna, dove dovranno essere inseriti tutti i codici fiscali dei soggetti ai quali è stata prestata assistenza fiscale.

Nel momento in cui si provvederà a consegnare il Modello 730-1, nel quale dovrà essere indicata la destinazione dell'otto, del cinque e del due per mille dell'Irpef, il soggetto incaricato della trasmissione telematica avrà l'obbligo e l'onore di utilizzare la bolla di consegna nella quale dovrà - anche in questo caso - indicare i codici fiscali di quanti abbiano effettuato la scelta della destinazione dell'otto, del cinque e del due per mille dell'Irpef.

Sarà possibile provvedere a stampare il Modello 730 e tutta l'altra documentazione, purché si provveda a rispettare le caratteristiche tecniche e grafiche che sono previste dal provvedimento. Sarà necessario prestare particolare attenzione al frontespizio dei modelli, dove dovranno essere indicati i dati identificativi del soggetto che cura la predisposizione delle immagini utilizzate per la riproduzione dei modelli stessi e gli estremi del presente provvedimento.

Modello 770, le novità in arrivo!

Nel Modello 770 arriva un nuovo campo: ID Arrangement. È, sostanzialmente, il meccanismo transfrontaliero che viene rilasciato da un'amministrazione centrale di un qualsiasi Stato che faccia parte dell'Unione europea. Il Modello 770 dovrà essere trasmesso entro e non oltre il 31 ottobre, introduce anche la possibilità di sospendere i versamenti, che rientra nelle misure atte a contrastare l'emergenza Covid 19. Il Modello 770 sarà messo a disposizione gratuitamente nel suo formato elettronico e potrà essere utilizzato e stampato. Per la sua presentazione telematica si è in attesa delle specifiche tecniche, che dovranno essere stabilite con un futuro provvedimento.

L'ultimo capitolo riguarda la certificazione unica. In questo caso è stata approvata la Cu 2022 relativa a:

  • redditi di lavoro dipendente equiparati ed assimilati;
  • redditi di lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi;
  • contributi previdenziali e assistenziali;
  • corrispettivi derivanti dai contratti di locazioni brevi.

La certificazione unica dovrà essere trasmessa entro il 16 marzo 2022 e prevede l'aumento della detassazione sui redditi degli appartenenti alle forze armate e di polizia e nuovi benefici in tema di TFR in caso di cooperative costituite da lavoratori provenienti da aziende in difficoltà.