Bollo auto e Canone Rai sono tra le tasse più odiate dagli italiani, e allo stesso tempo sono quelle per cui è più facile dimenticarsi di fare il pagamento. Queste due imposte si devono corrispondere ogni anno, come obbligo di legge, altrimenti ci si può imbattere facilmente in sanzioni e multe cospicue.

Il bollo auto è una tassa che si paga se si possiede un autoveicolo, anche se non lo si utilizza. Per tutti i proprietari di vetture quindi è necessario ricordarsi di versare questa tassa una volta all'anno, e in alcuni casi si aggiunge anche il superbollo auto, per chi ha un veicolo con una elevata potenza.

Il Canone Rai invece è una tassa a carico di tutti i possessori di un televisore in casa, in grado di ricevere i segnali Rai. Questa tassa attualmente si paga insieme alla bolletta dell'energia elettrica, per cui è un versamento che avviene in automatico. Ma è possibile evitare questi pagamenti? Sì, in modo legale.

Bollo auto: come non pagarlo

Non pagare il bollo auto quando questo è dovuto può comportare non pochi problemi, e una sanzione in denaro non indifferente. Tuttavia non è raro trovarsi nella situazione di dimenticare di versare queste somme, e ricevere poi successivamente una notifica con sanzione e l'aggiunta degli interessi. Questo vale soprattutto quando si devono pagare i bolli auto arretrati, con i controlli dell'Agenzia delle Entrate.

Forse non sai però, che non tutti devono provvedere al pagamento del bollo auto come obbligo di legge. Anche se questa tassa varia da regione a regione, devi sapere che non va pagata da parte di chi possiede veicoli a GPL o a metano, per almeno tre anni dal momento dell'acquisto dell'auto. In questi casi, puoi evitare di pagare il bollo auto in modo totalmente legale.

Una esenzione molto più estesa riguarda invece le automobili elettriche: in questo caso è possibile evitare di pagare il bollo auto, in modo del tutto legale, per almeno 5 anni, o per periodi superiori se è previsto. Per esempio per le regioni come la Lombardia e il Piemonte, esiste un esonero totale dal pagamento di questa tassa se acquisti un'automobile elettrica, ovvero non dovrai mai pagare.

Se invece ti dimentichi di versare questa tassa, ma per il veicolo che possiedi, sei tenuto al pagamento, c'è una soluzione ottimale da considerare, ovvero quella di scegliere la domiciliazione bancaria della tassa. In questo modo il bollo verrà pagato in automatico direttamente con il tuo conto corrente, e non dovrai preoccuparti di versare tu questa imposta.

Canone Rai: come non pagarlo

Per quanto riguarda invece il Canone Rai, tieni presente che al momento secondo le regole di quest'anno, questa imposta si paga direttamente insieme alla bolletta dell'energia elettrica. Al momento si registra un vero e proprio allarme bollette, per cui si rischia anche il distacco della luce nella propria abitazione.

I prezzi infatti sono lievitati a causa dell'inflazione, e la spesa per le bollette di casa per molti sta diventando insostenibile. Il Canone Rai è una voce in bolletta, che nonostante i piccoli importi mensili, può comunque comportare in tutto l'anno una spesa non indifferente. A dover pagare questa tassa sono coloro che hanno, all'interno della propria abitazione, una televisione in grado di ricevere i segnali Rai.

Come è possibile evitare di pagare questa tassa in modo legale? La soluzione migliore è quella di togliere dalla propria casa tutti gli apparecchi che possono sintonizzarsi ai canali televisivi. Ad oggi è possibile utilizzare diversi strumenti online per vedere trasmissioni e telegiornali sul web, per cui è possibile scegliere di non pagare il Canone Rai e ricevere comunque l'informazione tramite internet.

Per disdire il Canone Rai si deve procedere scaricando il modulo di esenzione online dal sito web dell'Agenzia delle Entrate.

Trattandosi infatti di una tassa, è possibile trovare questo documento facilmente online al sito istituzionale. Risulta possibile quindi richiedere l'esenzione dal canone perché non vi sono dispositivi in casa per la ricezione dei segnali, inviando questo modulo compilato all'Agenzia delle Entrate ogni anno.

Leggi anche: Non dovresti prelevare contanti al bancomat in questo giorno della settimana, ecco il perché

Canone Rai: esenzione per chi ha più di 75 anni

Oltre alla possibilità vista sopra, va ricordato anche che ci sono alcune fasce di età che non devono provvedere al pagamento del Canone Rai, ovvero tutti coloro che hanno più di 75 anni. In questo caso si è esonerati, in modo del tutto legale, dall'obbligo del pagamento.

Anche in questa situazione, è necessario comunicare all'Agenzia delle Entrate che si può essere esonerati dal pagamento. Per farlo, si utilizza la stessa procedura vista sopra, ovvero si deve compilare il modulo online per la richiesta di esenzione e inviarlo all'Agenzia delle Entrate.

Per tutti coloro che hanno più di 75 anni, ma anche per chi non ha un apparecchio televisivo a casa, è possibile evitare questo pagamento, che annualmente consiste in circa 100 euro di spesa. Tieni presente che dal prossimo anno con molta probabilità questo pagamento uscirà dalle bollette, e le cose cambieranno anche per chi è tenuto a versare questa cifra, poiché lo potrà fare separatamente.