Il Decreto Sostegni Bis non finisce mai di sorprenderci: sono tanti, infatti, i nuovi bonus che ci aspettano!

Giusto per citarne due: bonus matrimonio 2021 e bonus psicologo!

Se siete quindi curiosi di sapere cosa dovremmo aspettarci nell'immediato futuro, vi invitiamo a procedere con la lettura dell'articolo che segue: prenderete atto di tantissime novità interessanti e di tante altre conferme!

Decreto Sostegni Bis

In questo articolo andremo a parlare di svariate novità, ovvero di tutti quegli emendamenti che sono già stati approvati e che aspettano la conversione in Legge, ovvero, di diventare, cioè, attuativi.

Per emendamenti si vogliono intendere quelle aggiunte, quegli articoli, che sono intervenuti dopo la prima stesura del Decreto Sostegni Bis. Negli ultimi anni abbiamo assistito, ed abbiamo potuto vedere che, per ogni piano d'aiuti, ci sono state delle aggiunte successive.

Per cui, alla luce di ciò, nei paragrafi che seguono, esamineremo i nuovi bonus: quest'ultimi avranno un impatto importante sul tessuto sociale, soprattutto nell'arco dei prossimi mesi.

Non ci resta quindi, che aspettare l'attivazione di questi emendamenti.

Bonus matrimonio 2021

Il bonus matrimonio 2021 è stato pensato sia per le nuove coppie di sposi ma, anche, per gli addetti ai lavori. Ovvero, per tutte quelle imprese che svolgono un'attività che possiede il codice ATECO riconducibile al "settore wedding". E, a seconda di quale sia il beneficiario, sono state pensate due formule differenti per poter offrire un contributo economico a chi lo richiede.

Per quanto riguarda le imprese, il calcolo da fare è simile a quello applicato per il fondo perduto.

Il bonus matrimonio 2021 permette, infatti, di recuperare il 30% sulla differenza tra il calo di fatturato del 2020 e del 2019. Chiaro che, l'intento di questo bonus è quello di dare un aiuto economico dopo le tante chiusure imposte dallo Stato a causa della pandemia da Covid-19.

Bonus matrimonio 2021: ecco come poterne usufruirne

Per poter richiedere, ed usufruire, del bonus matrimonio 2021 è ovviamente necessario avere registrato la propria impresa sul suolo italiano e possedere il codice ATECO in linea con il settore matrimoni. Questo per quanto riguada le aziende.

Per quanto riguadarda gli sposi invece, in sostanza, il bonus matrimonio 2021, assicura una detrazione fiscale spalmabile nell'arco di cinque anni. Per "detrazione fiscale" si vuole intendere quella procedura che vi permetterà di recuperare la spesa - e quindi ammortizzare i costi delle tasse - al momento della dichiarazione dei redditi. Sarà possibile andare a coprire un 25% delle spese e non sarà possibile superare i 25.000 euro.

Ovviamente, dovranno essere spese riconducibili a quelle contemplete dal bonus matrimonio 2021.

Giusto per citare qualche esempio:

  • addobbi floreali;
  • il fotografo;
  • l'azienda che vi ha realizzato, o venduto, i vestiti;

Il bonus matrimonio 2021 ha valore fino al 2023 compreso.

Un punto molto importante da chiarire: le aziende che operano nel settore dei matrimoni che hanno però aperto l'attività nel 2019 o nel 2020, possono richiedere il bonus matrimonio 2021. Per ovvie ragioni, non si potrà fare una comparazione di fatturato, per cui, in questo caso, verrà erogato un bonus forfettario che non terrà conto dei guadagni e delle perdite. Sarà un aiuto economico pari a 5.000 euro.

Bonus matrimonio 2021: come poterlo richedere

Quasi sicuramente andrà richiesto all'Agenzia delle Entrate mediante un autocertificazione.

Bonus psicologo

Con il bonus psicologo ci ritroviamo difronte ad una novità molto importante e, probabilmente, mai vista prima d'ora. Non ci sono ancora delle informazioni dettagliate e sicure, è veramente una notizia "fresca", tuttavia, per quello che ad oggi si conosce, dovrebbe offrire uno supporto psicologico dedicato a particolari categorie.

Ovvero per tutti quei soggetti che, in questi due anni di pandemia, hanno sofferto più di altri delle chiusure imposte dallo Stato.

In questi due lunghissimi anni, non tutte le "menti" hanno reagito allo stesso modo. Pensiamo ad esempio a tutti quei soggetti che erano già di per sè fragili, oppure a tutte quelle persone che hanno visto la propria vita sgretolarsi davanti ai loro occhi. O ancora, a tutte quei soggetti che hanno visto perdere i propri cari a causa del Covid-19. Insomma, questa pandemia, non ha portato con sè solo disastri economici... Ha generato tutta una serie di problemi sociali legati alle tematiche più svariate.

La pandemia ci ha costretto a chiuderci in casa per mesi, ad azzerare la nostra vita sociale, a rimanere lontani  dai nostri cari e a vivere con la paura. Sono tutte tematiche che, in alcuni casi, necessitano di un supporto professionale, appunto di uno psicologo.

Al momento, da quello che ci è dato sapere, il bonus psicologo sarà, in primis, destinato a: bambini, adolescenti e ai malati oncologici. Ma questo, non è che detto non venga poi esteso anche ad altre categorie di persone.

Dovremo aspettare quindi, il Decreto attuativo per capirne di più e per avere maggiori informazioni tecniche.

Decreto Sostegni Bis: altri bonus ed aiuti economici interessanti

Con il Decreto Sostegni Bis, abbiamo assistito a tutta una serie di bonus davvero interessanti ma, soprattutto, bonus che hanno veramente aiutato tutte quelle famiglie in gravi difficoltà economiche a causa della pandemia da Covid-19.

Facciamo un breve riassunto citando alcuni tra quelli più richiesti:

  • Bonus Bebè:

Il bonus bebè è un assegno mensile che viene erogato a tutte quelle famiglie che hanno un bambino (valido anche per i preaffidi e per le adozioni) che non supera l'anno di età. La domanda deve essere presentata entro 90 giorni dalla nascita o dall'ingresso in famiglia del minore.

Per chi ha un Isee pari o inferiore a 7.000 euro annui, il bonus bebè sarà pari a 160 euro al mese per ogni figlio.

Con un Isee che va tra 7.000 euro e 40.000 euro, l'assegno mensile sarà pari a 120 euro. Se invece il vostro Isee supera i 40.000 euro all'anno, avrete diritto ad un assegno mensile con importo pari a 80 euro.

Per i figli successivi al primo, l'importo aumenta del 20%!

  • Bonus asilo nido:

Il bonus asilo nido è un contributo economico erogato dall'Inps che ha appunto lo scopo di pagare le rette degli asili nido pubblici e privati o l'assistenza domiciliare per bambini con età infiore ai tre anni affetti da gravi patologie o affetti da disabilità.

Per Isee inferiore a 25.000 euro annui, il bonus è pari a 3.000 euro. Per Isee che superano i 25.000 euro ma che non vanno oltre i 40.000 euro, l'agevolazione cala un pochino ed arriva a 2.500 euro.

Le famiglie che dispongono di un Isee superiore a 40.000 euro, avranno diritto a 1.500 euro all'anno.

  • Social Card:

La social card è un aiuto economico destinato ai cittadini italiani che hanno un'età superiore ai 65 anni o a genitori di bambini (non devono superare i tre anni di età) con un Isee annuo particolarmente basso.

Si tratta infatti di una carta di pagamento elettronica sulla quale vengono accreditati 40 euro mensili per un totale di 480 euro all'anno. Con questo denaro è possibile acquistare la beni alimentari nei punti vendita convenzionati e che permettono, appunto, il suo utilizzo. Ma è anche possibile, presso gli Uffici Postali, procedere al pagamento delle bollete.

A coloro che dispongono della social card, è anche concesso uno sconto pari al 5% sugli acquisti in negozi e farmacie convenzionati.

Per chiedere la social card è necessario non superare i 6.966,54 annui.

  • Reddito e pensione di cittadinanza:

Il reddito di cittadinza è, probabilmente, la forma, l'aiuto economico "più famoso" di questi ultimi due anni.

E' possibile richiederlo all'Inps o comunque, informarsi approfonditamente mediante un Caf del proprio paese.

Per tutti coloro che superano i 65 anni di età invece, è possibile richiedere la pensione di cittadinanza.

Bonus e proroghe del Decreto Sostegni Bis

Proseguiamo l'articolo andando ad analizzare gli altri bonus e le altre proroghe disposte dal Decreto Sostegni Bis.

  • Riconoscimento di un 10% come credito di imposta da recuperare sul costo della carta per le aziende che editano quotidiani, settimanali e periodici per tutto il 2021.
  • E' stato previsto poi, uno stanziamento da 10 milioni di euro per gli ospedali pediatrici. In particolar modo, l'Ospedale Gaslini dovrebbe essere destinatario di ben 5 milioni di euro. Quest'ultimo, è un istututo di Ricovero e Cura a carattere scentifico che si trova a Genova, in Liguria. Un grande ospedale europeo - oggi policlinico con ben 20 padiglioni - attivo fin dal lontano 1938 che si occupa della cura dei bambini e della loro infanzia. Questo esempio di grande eccellenza italiana accoglie bimbi da tutta Europa e sostiene la ricerca più avanzata.

Sono inoltre contemplati anche dei fondi che dovranno andare a sostenere il settore turistico e quello della ristorazione, settori particolarmente danneggiati in questi duri mesi di lockdown. Tuttavia, ancora non è ben chiaro con quale formula: se verrà, cioè scelto, ancora il credito d'imposta o con il fondo perduto.

Decreto Sostegni Bis e scadenze fiscali

Con il Decreto Sostegni Bis abbiamo assistito ad un rinvio un po' per tutte le categie: quindi partite Iva ma anche, ad esempio, determinate imprese.

Vediamo quindi ora, come ci si dovrà comportare con tutte le scadenze fiscale rimandate e quelle che stanno per arrivare.

Le scadenze fiscali da tenere conto sono:

  • quelle del 28 febbraio 2020 e del 31 marzo 2020, slittano al 31 luglio 2021;
  • quella del 31 maggio 2020 slitta al 31 agosto 2021;
  • quella del 31 luglio 2020 passa al 30 settembre 2021 (Irpef per molte partite Iva);
  • quella del 30 novembre 2020 passa al 31 ottobre 2021;
  • quelle invece del 28 febbraio, 31 maggio e 31 luglio 2021 passano tutte al 30 novembre 2021;

Segnatevi queste date perché avere una visione globale ed ordinata, è molto importante.

Notate però che, queste date appunto, sono dei rinvii di pagamento. Quest'ultimi non vengono cancellati! Le tasse e le imposte che decidete di non pagarle adesso perché magari economicamente non potete, dovrete comunque pagarle entro le nuove scadenze comunicate.