Grazie alla Legge 104 è possibile ottenere la detrazione del 75% delle spese effettuate per installare il montascale. I diretti interessati avranno la possibilità di usufruire dello sconto Irpef così alto solo e soltanto per il 2022. Dal prossimo anno l'agevolazione scende: i contribuenti potranno usufruire dell'agevolazione ordinaria del 50%.

Siamo davanti, quindi, ad un vero e proprio allagamento delle agevolazioni fiscali che si possono ottenere grazie alla Legge 104. In questo caso stiamo parlando di quanto si andrebbe a spendere per installare un montascale. Ma cerchiamo di capire come usufruire di questa importante agevolazione, che durerà fino alla fine dell'anno.

Legge 104, installare un montascale nel 2022

Per il 2022 i contribuenti, che usufruiscono delle agevolazioni fiscali concesse dalla Legge 104, avranno la possibilità di beneficiare di una detrazione del 75% per le spese sostenute per installare un montascale. Ribadiamo, in questa sede, un punto molto importante: l'agevolazione così forte vale unicamente per l'anno in corso. Dal prossimo anno la percentuale dello sconto Irpef, che spetta per le spese di rimozione delle barriere architettoniche, tornerà ad essere pari al 50% in via ordinaria.

Nell'elenco delle spese che possono essere portate in detrazione fiscale, vi rientrano anche quelle che si sostengono per installare un montascale in condominio. Il contribuente che sostiene il costo dell'opera, potrà beneficiare di uno sgravio dell'Irpef pari al 75% direttamente all'interno della propria dichiarazione dei redditi.

Legge 104, come ottenere l'agevolazione

L'installazione di un montascale rientra tra le spese detraibili per le persone che siano affette da una disabilità grave, ai sensi dell'articolo 3, comma 3 della Legge 104. Entrando un po' più nello specifico, questa particolare detrazione spetta per la rimozione delle barriere architettoniche: è possibile richiederla nel momento in cui si effettuino degli interventi edilizi, sia su delle unità immobiliari singole, ma anche sulle parti comuni dei condomini.

A fare il punto della situazione su quella agevolazione, strettamente legata alla Legge 104, ci ha pensato la rivista telematica Fiscooggi, che ha preso spunto, per analizzare le regole per poter ottenere le agevolazioni previste dalla normativa, da una risposta fornita direttamente dall'Agenzia delle Entrate ad un contribuente. L'approfondimento ha analizzato le regole di accesso alla detrazione di un montascale in condominio, partendo proprio da quanto prevede la Legge 104.

In questa sede è importate sottolineare che questa agevolazione è stata disciplinata all'interno dell'articolo 16-bis del Tuir. La possibilità di accedere a questa detrazione fiscale è prevista fino al 31 dicembre 2024. Aggiungiamoci, poi, il punto forte che caratterizza unicamente il 2022: per le spese sostenute quest'anno lo sgravio Irpef spettante sale dal 50 al 75%. Ma questa non è l'unica particolarità, che caratterizza l'anno in corso: anche per quel che riguarda il limite di spesa il 2022 costituisce un po' un anno a parte. Il bonus del 75% per la rimozione delle barriere architettoniche si calcolerà su un massimo di 50.000 euro, contro i 30.000 normalmente previsti.

Entrando maggiormente nel dettaglio, la spesa massima detraibile è pari a:

  • 50.000 euro. L'importo è riferibile agli edifici unifamiliari o per le unità immobiliari situate all'interno di edifici plurifamiliari, che comunque vada devono risultare indipendenti e che abbiano un accesso autonomo dall'esterno;
  • 40.000 euro. L'importo deve essere moltiplicato per il numero delle unità immobiliari. È riservato ad edifici che siano composti da due a otto unità immobiliari;
  • 30.000 euro. L'importo deve essere moltiplicato per il numero delle unità immobiliari. È riservato ad edifici che siano composti da più di otto unità immobiliari.

Legge 104: la detrazione per chi sostiene la spesa

L'Agenzia delle Entrate ha spiegato che per le detrazioni riconosciute per le spese di installazione del montascale, nel caso in cui i lavori siano sostenuti in condominio, non è necessario ripartire l'onere della spesa in base alle quote millesimali.

Nella risoluzione n. 366/2008, l'Agenzia delle Entrate ha messo in evidenza che l'installazione del montascale è funzionale unicamente all'uso di una persona con disabilità ai sensi della Legge 104 e non anche agli altri condomini, a poter beneficiare dello sgravio Irpef in dichiarazione dei redditi sarà il contribuente che ha sostenuto la spesa, per l’intero importo. A differenza di quanto previsto per la generalità dei lavori in condominio, non sarà quindi necessario ripartire la spesa secondo le quote millesimali di proprietà.