Per le giovani coppie, soprattutto under 30 e con figli piccoli, c’è la possibilità di avere fino a 30.000 euro a fondo perduto, quindi senza obbligo di restituzione, per acquistare la prima casa.

L'iniziativa è stata lanciata per aiutare ragazzi e ragazze che intendono formare una famiglia - ma anche single - a comprare ex novo un immobile nel quale stabilire la propria dimora abituale. Il fondo perduto consente di  valorizzare alcune aree della Regione soggette a spopolamento. Si tratta dell'occasione perfetta per investire nel msttone in un momento in cui i prezzi di mercato sono alle stelle.

Gli interessati all'iniziativa devono iscriversi al bando regionale rispettando termini e condizioni. Per sostenere la spesa sono stati stanziati ben 5 milioni di euro per i contributi a fondo perduto prima casa e ciascun richiedente potrà ottenere dai 10.000 ai 30.000 euro.

Prima casa per giovani coppie: come avere 30.000 euro a fondo perduto dalla Regione

Con una delibera del 1° agosto 2022, la regione Emilia Romagna ha emanato un bando destinato ad aiutare le giovani coppie nell'acquisto della loro abitazione principale. Chi compra la prima casa nei comuni montani dell’Appennino emiliano - precisamente indicati nel bando - può ottenere fino a 30.000 euro di contributi a fondo perduto. Soldi che, in nessun caso, dovranno essere restituiti, nemmeno in parte.  Si chiama “bando 20220 casa in montagna":

“Il contributo sarà erogato in un’unica soluzione, a seguito della positiva istruttoria della domanda di liquidazione, con la quale si dichiarerà la spesa sostenuta. L’importo massimo del contributo, che non può in nessun caso essere superiore a 30.000 €, è pari al 50% delle spese sostenute per l’acquisto dell’alloggio. Il contributo minimo richiedibile è pari a 10.000 €.”

Scopo dell'iniziativa è contrastare lo spopolamento delle aree montane, valorizzare il territorio emiliano e dare un aiuto concreto a chi è in difficoltà con l'acquisto della prima casa. 

Chi può ricevere i contributi a fondo perduto 

Chi partecipa al bando può richiedere i 30.000 euro per la prima casa se soddisfa i seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana, europea o di altri Stati che rispettando la normativa sull’immigrazione
  •  avere la residenza in Emilia Romagna  o svolgere un’attività lavorativa nella Regione
  • essere maggiorenne o nato dopo l'1/1/1982
  • non ha ricevuto in passato altri contributi pubblici per l’acquisto di un immobile da adibire ad “abitazione principale"

Termini e condizioni per il fondo perduto prima casa 

Chi riceve i 30.000 euro dovrà spenderli per acquistare un immobile già esistente alla data di pubblicazione del bando e non in lavori di ristrutturazione o riqualificazione edilizia, per i quali sono già in vigore Superbonus, Ecobonus o Sismabonus.

Gli interessati al bando regionale possono fare domanda a partire dal 12 ottobre 2022 e fino al 10 novembre 2022. Alla domanda deve essere applicata la marca da bollo da 16,00 euro.