Scadenze fiscali di marzo 2024: ecco il calendario completo

Il calendario fiscale di marzo 2024 è molto di ricco di appuntamenti importanti: rottamazione quater, Certificazione Unica, saldo Iva e molto altro.

Con l’inizio del nuovo mese, si ritorna a parlare degli appuntamenti con il Fisco. Lo scadenziario fiscale del mese di marzo 2024 è molto ricco di appuntamenti ed è il mese in cui parte anche la corsa a tutti gli adempimenti preparatori alla dichiarazione dei redditi.

A partire dal saldo Iva fino agli elenchi Intrastat: le date da segnare in rosso sul calendario sono diverse e, una delle più importanti, riguarda il termine di trasmissione della Certificazione Unica.

Andiamo a vedere quali sono tutte le scadenze fiscali del mese di marzo 2024, data per data, spiegando quali sono gli adempimenti più importanti e come si effettuano i pagamenti.

Scadenze fiscali del 15 marzo: ultima opportunità per la rottamazione quater

Molto probabilmente, sarà l’ultimo appuntamento con la rottamazione quater. Il nuovo salvagente in soccorso dei decaduti dalla rottamazione quater, per il mancato pagamento delle rate scadute nel 2023, ovvero la prima e la seconda, con scadenza il 31 ottobre e il 30 novembre.

Si tratta anche del primo appuntamento del calendario fiscale del mese di marzo 2024. La legge di conversione del Decreto Milleproroghe, infatti, ha fissato al 15 marzo 2024 la scadenza per pagare la terza rata della rottamazione. In base alle disposizioni iniziali, la rata doveva essere corrisposta entro il 28 febbraio.

Tuttavia, il mancato oppure il tardivo pagamento delle prime tre rate non determinerà la decadenza dalla rottamazione, solo se si procederà a versare integralmente le somme entro il 15 marzo 2024.

Quindi, entro il 15 marzo possono essere versate le prime tre rate dovute: i versamenti con scadenza il 31 ottobre 2024 (prima e unica rata) e il 30 novembre 2023 (seconda rata), già slittati al 18 dicembre 2023. Alla scadenza, inoltre, verrà anche applicata la tolleranza di 5 giorni. Pertanto, saranno validi i versamenti effettuati entro il 20 marzo 2024.

Per pagare l’importo dovuto si può optare per diverse modalità:

  • Pagamento online, utilizzando il servizio Paga on-line, i canali telematici delle banche di Poste Italiane e di tutti gli altri Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP) aderenti al nodo pagoPA;

  • Il nuovo servizio di domiciliazione bancaria disponibile nella sezione Definizione agevolata in area riservata;

  • Pagamento fisico presso gli sportelli di banche, Poste, ricevitorie, tabaccai e sportelli dell’Agenzia entrate.

Scadenze fiscali del 18 marzo: invio della Certificazione Unica 2024

Uno degli appuntamenti più importanti del mese è proprio la scadenza dell’invio della Certificazione Unica 2024.

I sostituti d’imposta, entro la scadenza del 18 marzo, devono inviare telematicamente la Certificazione Unica e alla consegna dell’ex CUD ai percipienti. La trasmissione della CU è l’evento che, in qualche modo, inaugura la nuova stagione dichiarativa.

Come sempre, è stata confermata la possibilità di inviare la CU con i dati non interessati dalla precompilata, entro il 31 ottobre 2024, insieme al modello 770.

Scadenze fiscali del 18 marzo 2024: adempimenti periodici Iva, Irpef e Inps

In programma al 16 marzo ci sono anche diverse scadenze fiscali. Cadendo di sabato, però, i termini slittano a lunedì 18 marzo 2024.

La prima scadenza riguarda il saldo Iva 2023 in un’unica soluzione oppure a rate (da concludersi entro dicembre). Il codice tributo da utilizzare nel modello F24 è 6099 – “Versamento IVA sulla base della dichiarazione annuale”.

Sempre il 18 marzo si deve adempiere ai versamenti periodici relativi all’Iva, alle ritenute Irpef e ai contributi Inps. In relazione all’Irpef, i soggetti dovranno effettuare il versamento delle ritenute alla fonte e dei contributi relativi al mese di febbraio 2024.

Il versamento si deve effettuare utilizzando il modello F24 utilizzando il codice tributo 1040, con periodo di competenza 02/2024. Utilizzando lo stesso modello si possono anche pagare i contributi Inps dovuto dal datore di lavoro.

I contribuenti Iva con obbligo mensile devono anche provvedere al versamento dell’imposta per il mese di febbraio. In questo caso, si deve utilizzare il codice tributo 6002, relativo “Versamento Iva mensile febbraio”.

Infine, il 18 marzo 2024 cade anche la scadenza per la trasmissione dei dati relativi alle spese detraibili sostenute dai contribuenti durante il 2023. Si tratta di un adempimento importante con il fine di consentire all’Agenzia delle Entrate di predisporre il modello 730 precompilato.

Scadenze fiscali del 25 marzo 2024: invio degli elenchi Intrastat

Il calendario fiscale del mese di marzo 2024 si chiude con le scadenze relative all’invio degli elenchi Intrastat.

Entro la scadenza del 25 marzo 2024, gli operatori intracomunitari, che sono tenuti all’invio mensile, devono provvedere a trasmettere, con modalità telematica, i dati relativi alle operazioni intracomunitarie relative al mese di febbraio.

Si può optare per:

  • La trasmissione in via telematica, utilizzando il Servizio Telematico Doganale E.D.I. (Electronic Data Interchange), dell’Agenzia delle Dogane;

  • L’invio tramite il servizio dell’Agenzia delle Entrate.

Sara Bellanza
Sara Bellanza
Aspirante storica contemporaneista, classe 1995.Amante della lettura e della scrittura sin dalla tenera età, ho una laurea triennale in Filosofia e Storia e una laurea magistrale in Scienze Storiche, conseguite entrambe presso l’Università della Calabria. Sono autrice di alcune pubblicazioni scientifiche inerenti alla storia contemporanea e alla filosofia: "L'insostenibile leggerezza della storia" e "L’insufficienza del linguaggio metafisico" per la rivista "Filosofi(e)Semiotiche", e "Il movimento comunista nel cosentino" per la "Rivista Calabrese di Storia del '900".Nonostante la formazione prettamente umanistica, la mia curiosità mi ha spinto a conoscere e a informarmi sugli ambiti più disparati. Leggo, scrivo e fotografo, nella speranza di riuscire a raccontare il mondo così come lo vedo io.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
779FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate