A prescindere dal vostro livello di conoscenze, pensiamo che gli investitori abbiano tutti qualcosa in comune: sono tutti umani e per questo fallibili. Anche se nessuno può essere sicurissimo di non commettere errori d’investimento per la pensione, vi sono alcuni concetti di base che pensiamo valga la pena ribadire di tanto in tanto. Ne abbiamo riuniti alcuni in tre grandi categorie: calcolare il budget, prevedere l’orizzonte temporale e diversificare.

Calcolare il budget: per accumulare un gruzzolo ci vuole disciplina

Risparmiate

Dire agli aspiranti pensionati di risparmiare è forse il consiglio finanziario più basilare del mondo, ma senza risparmi, non c’è niente da investire. La chiave sta nell’iniziare il prima possibile e nel fare tutto il possibile. Iniziando a mettere da parte il prima possibile guadagnerete tempo e potrete consentire alla crescita composta (l’aumento del capitale e la crescita iniziale che si costruiscono nel tempo) di operare a vostro favore. Questa è una delle chiavi per costruire risparmi e, a differenza dei risultati dell’investimento, potete controllarla.

Non sforate il budget

Allo stesso modo, pensiamo che dovreste preparare un budget e rispettarlo. Si tratta di una fase importante nel determinare sia ciò che potete risparmiare che, eventualmente, quali esigenze di denaro avrete dopo la pensione. Per farlo, vi consigliamo di registrare accuratamente tutte le vostre spese. Anche se magari avete un’idea generale delle vostre entrate e delle vostre uscite, analizzare i flussi di cassa con frequenza regolare è di sicuro una buona abitudine. Di questi tempi le banche offrono accesso online per semplificare le cose. Vi consigliamo di studiare attentamente le vostre finanze a fine anno (o anche adesso!) per determinare le somme medie mensili di cui tenere conto per il vostro piano di spese.