Broccoli, 5 benefici per una pelle straordinaria: stop a rughe, macchie e cellulite

Addirittura aiutano nel prevenire i tumori cutanei. Come sfruttare al meglio le loro proprietà e quali sono i benefici dei broccoli sulla pelle.

Forse non tutti lo sanno ma i benefici dei broccoli sulla pelle sono ormai riconosciuti e addirittura aiutano nel prevenire i tumori cutanei. Il problema in crescita riguarda proprio l’aumento dei tumori della pelle, che sarebbe legato ai cambiamenti climatici a cui stiamo assistendo ormai da tempo. Ecco allora come sfruttare al meglio le proprietà benefiche di questi ortaggi.

In questo articolo riportiamo le domande e risposte più chieste dalla nostra comunità.

Sommario:

  1. 1.

    Per cosa fanno bene i broccoli: benefici sulla pelle e molto altro

  2. 2.

    Quanti broccoli si possono mangiare al giorno?

  3. 3.

    Quali vitamine ci sono nei broccoli?

  4. 4.

    Quanto ferro contengono i broccoli?

Per cosa fanno bene i broccoli: benefici sulla pelle e molto altro

Il vantaggio principale dei broccoli sta nel fatto di contenere sulforafano, vale a dire un isotiocianato dalle alte qualità antiossidanti, che perdura a lungo nell’organismo umano.

Oggigiorno i ricercatori oncologi sono concordi nell’affermare che estratti e germogli di broccoli sono delle fonti di salute senza eguali, in grado di proteggere le cellule dai tumori, in particolare per quanto riguarda la pelle.

Ecco i principali benefici dei broccoli.

1. Proteggono dall’invecchiamento cutaneo

Grazie alla presenza di vitamina C, il broccolo contrasta l’azione dei radicali liberi e pertanto ritarda la comparsa di rughe e macchie sulla pelle.

Per essere efficace però va cotto poco, perché la vitamina C si disperde con il calore.

2. Migliorano l’elasticità della pelle

Sempre la vitamina C stimola la sintesi del collagene e quindi migliora l’elasticità della pelle.

Inoltre, la presenza dell’acido alfa-lipoico all’interno dell’ortaggio contrasta la formazione della cellulite, rendendo la pelle più elastica e compatta.

Ecco qual è la crema anticellulite migliore da comprare al supermercato.

3. La rendono più luminosa

I broccoli rientrano nella top ten dei cibi più consigliati per avere una pelle bella, sana e luminosa. Un vero e proprio superfood per una pelle straordinaria.

4. Prevengono i tumori cutanei

Come già accennato, è la presenza del sulforafano nei broccoli che permette all’organismo di difendersi meglio da forme tumorali che aggrediscono la pelle.

In generale, tutte le crucifere sono efficaci nella prevenzione di vari tipi di tumori.

5. Potenziano il sistema immunitario

In particolare, sono le vitamine C, B1,B2 e K a sostenere e rafforzare il nostro sistema immunitario.

Si tratta di vitamine di cui i broccoli sono ricchi, per questo è importante garantirne il giusto apporto all’organismo. Come già sottolineato però, è importante non prolungare la cottura di questo ortaggio: il massimo dei benefici si ottiene mangiandoli crudi o comunque ancora croccanti.

Quanti broccoli si possono mangiare al giorno?

Ebbene, il consiglio degli esperti è di mangiarne tutti i giorni. Una porzione di almeno 45 grammi è in grado di apportare all’organismo tutti i benefici qui sopra appena elencati.

Ovviamente, per evitare l’effetto “noia”, si può scegliere indifferentemente tra cavolfiore, broccoli, cavoletti di Bruxelles, cavolo nero, cavolo cappuccio
nonché optare per diverse modalità di cottura e ricette.

Se in cucina non manca la fantasia, è difficile annoiarsi. Ad esempio, è possibile cuocere i broccoli:

  • al vapore da condire con olio e limone

  • gratinati al forno con olio, aglio, formaggio e un po’ di pangrattato

  • in zuppa, con brodo vegetale

  • in padella, saltati con aglio, olio e peperoncino

  • con uova, prezzemolo e basilico, in frittata.

Per imparare a mangiare i broccoli crudi, si può preparare un’insalata, tagliandoli a pezzetti piccoli con avocado, pomodorini, cipolla rossa e feta, conditi con olio, aceto rosso e senape.

Crudi sono buoni anche nelle insalate di riso o con il cous cous.

In realtà, il broccolo si presta a una grande varietà di preparazioni culinarie, anche perché schiacciato diventa cremoso, il che è indicato per condire la pasta, le lasagne, il gateau (in abbinamento alle patate), le polpette.

Anche i più piccoli apprezzeranno le ricette in cui il broccolo si “camuffa” maggiormente (come le frittelle ad esempio). L’importante è cercare di evitare di sprigionare il cattivo odore in casa, che di solito li scoraggia anche solo dal volerli assaggiare.

Per ovviare al problema si può aggiungere un cucchiaino di aceto bianco o di limone all’acqua di cottura.

Quali vitamine ci sono nei broccoli?

I broccoli contengono elevate quantità di vitamina C ma anche A, B1, B2 e K. Inoltre sono ricchi di sali minerali come il potassio, il ferro, il fosforo.

Sono potenti antiossidanti e anti-tumorali.

Quanto ferro contengono i broccoli?

Una porzione da 100 grammi di broccoli contiene 0,7 mg di ferro.

Le verdure più ricche di ferro sono i piselli, il prezzemolo, le lenticchie, il tarassaco, i fagioli bianchi e rossi e gli spinaci.

Non tutte le verdure si possono congelare però: scopri quali non si prestano a questo metodo di conservazione.

Natalia Piemontese
Natalia Piemontese
Consulente lavoro online e professioni digitali, classe 1977. Sono Natalia, Piemontese di cognome, pugliese di nascita e calabrese d'adozione. Laureata in Scienze Politiche presso l'Università degli Studi di Bari, ho conseguito un Master in Selezione e Gestione delle risorse umane. Mamma bis, scrivo sul web dal 2008. Sono specializzata in tematiche del lavoro, business nel digitale e finanza personale. Responsabile del blog #mammachebrand, ho scritto un e-book "Mamme Online, come gestire casa, lavoro e figli".
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
769FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate