Il migliore caffè in capsula al supermercato non è di una marca famosa: ecco qual è

Al supermercato possiamo trovare moltissime varietà differenti di capsule di caffè, ma qual è la migliore in circolazione? Scopriamolo assieme, la risposta vi sorprenderà.

caffe in capsula migliori marche supermercato

Negli ultimi anni le nostre abitudini in merito al consumo di caffè sono cambiate notevolmente, soprattutto con la nascita e la commercializzazione delle macchinette per il caffè.

Ad oggi possiamo trovare tantissime differenti macchinette e con esse anche le cialde con la quale preparare il caffè. Ne esistono di tantissimi gusti e aromi che variano anche e soprattutto in base alla marca di produzione.

La rivista francese, 60 Millions de Consommateurs, ha svolto un nuovo test sui caffè in capsula presenti nei supermercati, ed analizzato 18 marche differenti tra le quali alcune che sono in commercio anche nel nostro paese.

A seguito di questa ricerca la rivista è riuscita a ritrovare la miglior marca di caffè in capsula e oltre a questo ne emerso anche che in nessuna delle capsule analizzate vi era la presenza di pesticidi; sicuramente un'ottima notizia in quanto sulle piante di caffè l'uso dei pesticidi è molto frequente. Vediamo dunque assieme come stata svolta questa ricerca ed anche qual è effettivamente la marca vincitrice.

I risultati ottenuti dalla ricerca sulle capsule

Il testo svolto dalla rivista è stato effettuato anche per verificare la salubrità di questi prodotti e anche quali sostanze sono presenti al loro interno.

Tra le varie marche presa in considerazione il test rinvenuto all'interno del caffè tracce di alcune sostanze che potrebbero essere più o meno dannose per la salute. Stiamo parlando dell'acrilammide, ossia l’ammide dell’acido acrilico, che secondo l'associazione italiana per la ricerca sul cancro (AIRC), può essere un probabile alimento che aumenta il rischio di cancro, anche se non è certo per gli esseri umani.

Al contrario di quanto sostenuto dall'AIRC, EFSA, l'agenzia europea per la sicurezza alimentare invita tutte le persone a limitare il consumo di questa sostanza anche se dichiara che il rischio di contrarre il cancro è comunque molto basso.

Altre sostanze della quale preoccuparsi?

All'inizio di questo articolo abbiamo visto come, all'interno di tutte le marche analizzate, non siano state trovate tracce di pesticidi, nonostante questo sono stati evidenziati alcuni componenti che potrebbero avere delle ripercussioni più o meno gravi sulla nostra salute.

I ricercatori della rivista francese durante la conduzione dei test hanno ritrovato degli idrocarburi policiclici aromatici (IPA) all'interno di alcune marche di caffè in capsula. Queste sostanze vengono definite all'interno del sito del ministero della salute italiana come:

un ampio gruppo di composti organici, per lo più non volatili, che nell’aria indoor si trovano in parte in fase di vapore e in parte adsorbiti su particolato.

Il ministero specifica inoltre che queste sostanze possono provocare dei tumori cutanei per contatto oppure tumori polmonari per via respiratoria per questo motivo bisogna tenere il più basso livello di concentrazione è possibile.

È opportuno specificare che queste sostanze sono state ritrovate all'interno delle capsule di caffè in quantità modeste, ma che comunque non esistono delle prove certe che gli stessi possono provocare dei danni effettivi se consumati nella modalità indicata.

La classifica vera e propria

Vediamo dunque alla classifica che è stata prodotta a seguito della ricerca sui vari caffè in capsula presenti nei supermercati.

Analizziamo per prima cosa il podio che comprende tre marchi differenti dei quali uno solo viene commercializzato anche nel nostro paese. La ricerca è stata prodotta scegliendo anche una classifica per dare dei punteggi in base al gusto ma soprattutto alle componenti presenti all'interno delle varie cialde; il podio è composto nel seguente modo:

Al primo posto troviamo le capsule espresso di Auchan Bío con 18 punti;

al secondo posto le capsule di Starbucks, che vengono vendute anche nel nostro paese, con 16,5 punti;

al terzo posto le capsule U espresso con 16 punti.

Leggi anche: L'acqua minerale migliore al mondo? É italiana: ecco quale e perché è cosi buona.

I marchi italiani presenti nella classifica

Abbiamo visto come al secondo posto della classifica prodotta dalla rivista francese è presente un marchio di cialde che vengono commercializzati anche nel nostro paese, nonostante sia un brand americano.

Dopo le capsule di Starbucks troviamo al quinto posto un altro marchio italiano ovvero Nespresso, con la sua cialda capriccio intensità 5, che ottiene un punteggio di 16 punti.

Al settimo posto della classifica troviamo un altro brand commercializzato anche nel nostro paese stiamo parlando di Nescafè espresso intensità 5, che ottiene un punteggio pari a 15.

L'ultimo marchio italiano che troviamo in classifica si trova nelle ultime 10 posizioni e si tratta delle capsule l'Or.

Leggi anche: Cosa significa la scritta "0" negli alimenti, ecco perché è utile saperlo.

Caffè in capsula o per moka?

Sicuramente una domanda che ci saremmo posti tutti e se sia meglio bere il caffè in cialde oppure continuare ad utilizzare la classica moka con il suo caffè macinato.

Per poter rispondere a questa domanda bisogna innanzitutto prendere in considerazione i propri gusti personali, infatti il caffè in moka ha un gusto molto particolare e se si vuole riprodurre la sensazione del caffè al bar sicuramente bisognerà preferire il caffè in capsula.

Se parliamo invece di salute possiamo dire che il caffè preparato con la moka rispetto al caffè in capsule presenta un maggior quantitativo di caffeina in quanto la sua concentrazione dipende dal tempo in cui l'acqua rimane a contatto con la polvere di caffè, di conseguenza contro ogni pronostico per un certo senso le capsule sono più salutari del caffè moka.

Qualsiasi sia la vostra scelta il consiglio è sempre quello di puntare a scegliere un caffè di ottima qualità, sia per il gusto che per una questione di salute, in quanto come abbiamo visto i controlli ed anche le sostanze all'interno dei vari caffè possono essere più o meno dannose.