Castagne, ecco perché sono un superfood perfetto per chi fa sport

Le castagne sono il frutto perfetto per chi pratica sport: ricche di carboidrati e fonte di energia facilmente assimilabile, ecco perché aggiungerle alla propria dieta.

Castagne per chi fa sport valori nutrizionali e kcal

Non c'è frutto che dica "autunno" quanto le castagne. Bollite, arrosto oppure al forno: qualunque sia il metodo di cottura che scegliamo per prepararle ci regaleranno un piatto delizioso e dai valori nutrizionali eccezionali. Le castagne sono da sempre molto utilizzate in cucina per via della loro sostenibilità, della reperibilità e, soprattutto, della loro alta carica nutritiva.

Castagne: quali sono i valori nutrizionali e le calorie

Al pari di nocciole e pinoli, le castagne sono uno dei frutti principali che ci vengono donati dai nostri boschi che, nelle zone collinari o montane, si prestano in modo eccellente alla loro coltivazione. Possono essere consumate previa cottura, che può essere effettuata in diverse modalità, ma anche trasformate in una farina nutriente da utilizzare in ricette da forno, oppure fatta essiccare per aumentare i tempi di conservazione delle castagne e averle sempre a disposizione come snack pronto.

Le castagne sono un frutto ricco di nutrienti e che è particolarmente indicato per fornire energia, ed è proprio per via del loro elevato apporto calorico che è stato storicamente considerato un alimento importantissimo.

Lo storico greco Senofonte ha definito il castagno "albero del pane" e popolarmente il suo frutto è infatti soprannominato "pane dei poveri" poiché perfetto per essere trasformato in una farina molto più facilmente reperibile, ed economica, rispetto a quella di frumento. Le castagne sono ricche di carboidrati complessi, per questo motivo svolgono le stesse funzioni alimentari dei cereali, gli pseudo-cereali e le patate. Viste le loro proprietà nutrizionali e il loro essere fonte di fibre, carboidrati, minerali (potassio, fosforo, zolfo, calcio, magnesio) e vitamine (C, B1, B2, PP), le castagne sono un frutto decisamente benefico, ma è bene assumerle in quantità moderate, visto il loro elevato apporto energetico: 100gr di castagne cotte (non caldarroste, per cui i valori salgono ulteriormente) equivalgono a un apporto di 250 kcal.

Perché le castagne sono il frutto ideale per gli sportivi

Per chi fa sport regolarmente e a livello intensivo le castagne sono un ottimo alleato da inserire nella propria dieta: il loro elevato apporto calorico le rende una fonte di energia di facile consumo, perfetta sia come snack da assumere prima dell'attività fisica, sia come alimento da consumare successivamente per un pronto recupero.

Essendo un frutto ricco di carboidrati e di amidi, la castagna fornisce energia di pronto consumo, ma è da considerare anche la loro ricchezza di fibre, per cui consumarne in abbondanza, soprattutto precedentemente allo sport, non sarebbe consigliabile. Molte delle sue proprietà rendono la castagna più assimilabile ai cereali che ai frutti, e l'energia che riescono a fornire all'organismo è l'ideale anche per chi è convalescente e per chi è particolarmente stressato, oltre che per gli sportivi. Per questi ultimi, l'ideale sarebbe integrare le castagne nella propria dieta in funzione delle attività svolte: prima dell'allenamento mattutino, da non affrontare a stomaco vuoto, possono essere consumate bollite in piccole quantità e associate a un bicchiere d'acqua; oppure, per chi sceglie di fare colazione prima di fare sport, possono essere integrate sotto forma di miele di castagno; per chi invece vuole usare le castagne per il recupero fisico, ne bastano circa 12 per recuperare le energie perse durante un'attività intensa.

Come cucinare e gustare le castagne in tanti modi diversi

Il bello delle castagne è che possono essere preparate e assunte in modi diversi e sempre gustosi. Per una migliore digeribilità, l'ideale sarebbe consumarle previa bollitura, oppure cotte al vapore: cucinate in questo modo le castagne possono essere un'ottima aggiunta a molte ricette, soprattutto i minestroni oppure le vellutate di verdura.

Di facile assimilazione è anche il miele di castagno, ricavato dai fiori della pianta, che può essere consumato sia come dolcificante che come dessert salutare, ad esempio spalmato sopra una fetta di pane fresco. La farina di castagne, inoltre, è un preziosissimo alleato per chi soffre d'intolleranze oppure allergie poiché può essere un sostituto delle farine tradizionali in diversi preparati da forno, oppure all'interno del tradizionale castagnaccio. Se non è un problema per noi assumere qualche caloria in più, possiamo anche goderci questo delizioso frutto in quella che è la forma principe nel periodo autunnale e invernale, ovvero le caldarroste, oppure, per gli amanti dei dolci, come marron glacé.