Come conservare la pastiera? Ecco 3 migliori trucchi

Se dalle feste è avanzata un po' di pastiera non temete, si può conservare. Basta sapere come fare: ecco i 3 migliori trucchi.

Dolce tipico napoletano, la pastiera è una prelibatezza che si consuma principalmente nel periodo pasquale. Ovviamente, niente e nessuno vieta di mangiarla tutto l’anno. Vediamo come conservare al meglio la pastiera, evitando che vada a male.

In questo articolo riportiamo le domande e risposte più chieste dalla nostra comunità.

Sommario:

  1. 1.

    Come conservare la pastiera? Ecco 3 migliori trucchi

  2. 2.

    Quanti giorni si mantiene la pastiera fuori dal frigo?

  3. 3.

    Come scongelare una pastiera cotta?

  4. 4.

    Come si può conservare il gran cotto?

Come conservare la pastiera? Ecco 3 migliori trucchi

Non è Pasqua senza una fetta di pastiera, non solo a Napoli, patria del dolce, ma in tutta Italia. Ormai, infatti, questa prelibatezza viene preparata in tutto lo Stivale e se non ci sono pasticcerie a portata di mano si può sempre ricorrere all’acquisto online. Realizzata con la pastafrolla e un ripieno di grano precotto, ricotta, canditi, scorza d’arancia e di limone, miele millefiori e altri ingredienti, la pastiera si deve conservare nel modo corretto, altrimenti si rischia di gettarla prima del tempo.

Generalmente, il dolce napoletano si mantiene a temperatura ambiente, in un luogo fresco e asciutto, per una settimana, massimo 10 giorni. Se vi state chiedendo come mai, nonostante la ricotta, si possa conservare fuori dal frigo, la risposta la trovate nei canditi. Sono loro, infatti, a permettere l’integrità del ripieno e la sua umidità. Di seguito, i 3 migliori trucchi per conservare la pastiera:

  • a temperatura ambiente, in un luogo fresco e asciutto, coprendola con un panno pulito, carta stagnola o una campana di vetro;

  • in frigorifero, solo se coperta completamente con dei fogli di alluminio. In alternativa, si può utilizzare la pellicola trasparente o la carta forno;

  • in congelatore, sia cruda che già cotta, intera o a fette, per un massimo di 3 mesi.

Quanti giorni si mantiene la pastiera fuori dal frigo?

Se decidete di conservare la pastiera fuori dal frigo, ovviamente in un luogo fresco e asciutto, potete tenerla massimo dieci giorni. Osservando i trucchi citati in precedenza, il dolce si manterrà fragrante e goloso come appena sfornato. Ricordate sempre che la pastiera va sformata solo quando è completamente fredda, altrimenti si rischia di buttare tutto nel secchio dell’umido, e va coperta di zucchero a velo prima di servirla e mai calda.

Come scongelare una pastiera cotta?

Quando decidete di scongelare una pastiera cotta è consigliato fare un primo passaggio in frigo. In questo modo, andrete a mantenere la catena del freddo. Appena il dolce sarà morbido si potrà mangiare, ricordando di lasciarla a temperatura ambiente per qualche ora, prima del consumo.

Come si può conservare il grano cotto?

Generalmente, una confezione di grano cotto, una volta aperta, si può conservare in frigorifero per 3 giorni al massimo. In alternativa, potete metterlo in congelatore, all’interno di un contenitore a chiusura ermetica, fino a 1/2 mesi.

Fabrizia Volponi
Fabrizia Volponi
Copywriter, classe 1985. Laureata in Scienze Storiche presso l'Università La Sapienza di Roma, con una seconda laurea in Scienze Religiose alla Pontificia Università Lateranense, ho una passione per la scrittura e la lettura. Ideatrice di un blog dedicato ai libri, il mio motto è πάντα ῥεῖ, tutto scorre.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
779FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate