Anche per il 2022, il 20 settembre si celebra la giornata mondiale della paella, una delle pietanze più apprezzate dal popolo valenciano (e non solo), che ha dato le origini alla pietanza originale da cui sono poi nate tutte le altre versioni a seconda della parte della Spagna in cui ci si trova. 

La paella è un piatto così ricco di sapori che è davvero impossibile non lasciarsi tentare! Scopriamo perché questa prelibatezza ha un giorno dedicato e tutte le iniziative con cui la si festeggia.

Perché si festeggia la paella? Parliamo delle sue origini 

La giornata mondiale dedicata a questo gustosissimo piatto cade nello stesso giorno e non a caso della raccolta del riso, alimento che fa da base per la paella che a sua volta prende il nome dalla pentola in cui viene tradizionalmente cucinata: una sorta di grande padella con due maniglie al posto del manico.

Come succede anche per i nostri piatti popolari più buoni e antichi, allo stesso modo anche questo è il risultato di ciò che il popolo valenciano coltiva e allevaRiso appunto, nelle risaie, e anche verdure, pollame e selvaggina. Oltre al cereale infatti, nella paella tradizionale valenciana troviamo anche carne di pollo e coniglio.

Per risalire alle sue prime apparizioni dobbiamo tornare indietro nel tempo tra il XV e il XVI secolo, quando i contadini della campagna di Valencia la utilizzavano come piatto completo facile da preparare e trasportare.

Negli anni comunque, grazie anche alla padella in cui viene cucinata, la paella non è stata più considerata solo come un alimento da consumare, ma anche come un momento di aggregazione e condivisione.

Le iniziative per celebrare la pietanza

La paella è una questione seria per gli spagnoli e per gli esperti di cucina dell'intero globo terrestre, tanto che ne è stata istituita anche una gara culinaria. Ogni anno infatti chef provenienti da tutto il mondo vengono selezionati per partecipare alla World Paella Day Cup.

Ma non è necessario essere un vero chef per partecipare ai festeggiamenti. A proposito di condivisione infatti oggi c'è anche quella 2.0. Se anche voi volete mettervi ai fornelli o assaggiare un'ottima paella preparata da mani più esperte, potete farlo sapere ai vostri follower sui social grazie all'hashtag #worldpaelladay!

Paella, la ricetta originale e tutte le altre versioni

Come abbiamo già accennato all'inizio, la paella originale è quella valenciana. Questa si prepara mettendo insieme riso condito con diverse saporitissime spezie, verdure, carne di pollo e carne di coniglio.

In alcuni casi, proprio per le sue origini che la vogliono come risultato dell'unione di tutto ciò che offriva la natura ai contadini, si parla anche di paella mista, ovvero composta sia da carne che da pesce.

Esiste però anche la paella de marisco, fatta come dice il nome, da frutti di mare oppure (e di questo sarà contenta la parte della popolazione vegetariana) la paella di sole verdure.

Insomma, non ci sono scuse per non provarla, la paella accontenta proprio i gusti di tutti. E voi approfitterete della giornata mondiale tutta dedicata a questo piatto per cimentarvi nella sua preparazione? E a proposito di Valencia, avete da fare nei prossimi weekend?