Questi 8 errori rovinano la tua deliziosa insalata russa fatta in casa: ecco cosa non fare

Quali sono gli errori più comuni che si commettono quando si prepara in casa l'insalata russa? Ecco i 10 scivoloni da evitare assolutamente.

Insalata russa errori

L'insalata russa è una prelibatezza ed è adatta ad ogni occasione. Ovviamente, a patto che sia ben fatta. Vediamo quali sono gli 8 errori da evitare per fare in casa un piatto squisito, che non deluda eventuali ospiti.

Insalata russa: 8 errori da evitare per una ricetta perfetta

Qualcuno pensa erroneamente che l'insalata russa sia un miscuglio di maionese e verdure, ma la realtà è molto diversa. Per farla a regola d'arte, infatti, ci sono una serie di errori che è bene evitare. A prescindere dall'occasione, che sia una cena tranquilla o con ospiti speciali, bisogna dare alla preparazione della ricetta la giusta importanza.

Innanzitutto, chiariamo una cosa: la maionese fresca e fatta in casa è l'ideale. Considerando che stiamo parlando dell'ingrediente base, è consigliato preparala con le proprie manine. A differenza di quella industriale, infatti, risulta più gustosa e, soprattutto, meno acida. Questo è il primo errore da evitare.

Se non siete riusciti a fare la maionese in casa, preparazione tra l'altro semplicissima, cercate di recuperare con le verdure. Nello specifico, parliamo di: patate, piselli, zucchine, carote, cipolle e, talvolta, fagiolini, cetriolini e pomodori. Devono essere tagliate con pazienza e precisione e non in modo grossolano. Ricordate: la via di mezzo è sempre la scelta migliore. Ergo: il taglio non deve essere né troppo grande né eccessivamente piccolo, massimo 5 mm per lato. Ovviamente, la grandezza deve essere sempre uguale, altrimenti la cottura non sarà omogenea.

Insalata russa: è la regina della tavola solo se fatta a regola d'arte

Tra gli errori più comuni che riguarda la preparazione dell'insalata russa c'è anche la cottura dell verdure. Queste non devono mai essere troppo cotte, altrimenti ottenete una specie di purè. Invece, devono risultare croccanti. Venti minuti a fiamma moderata basteranno, poi dovete subito scolarle e immergerle in acqua fredda e ghiaccio. In alternativa, cuocete per 16/18 minuti e lasciate raffreddare a temperatura ambiente. Prima di mescolarle alla maionese, in ogni modo, vanno tamponate con cura, così da togliere eventuali liquidi in eccesso.

Un altro trucco di cottura? Aggiungete all'acqua delle verdure un goccio di aceto di vino bianco. Servirà a mantenere impermeabile l'esterno delle verdure e a trattenere gli amidi.

Questi sono gli 8 errori più comuni nella preparazione dell'insalata russa. Ci teniamo a sottolineare che può essere preparata anche con la maionese industriale, ma assicuratevi di comprare un buon prodotto.