Internal shower: cos’è, ricetta, benefici e controindicazioni

Se vi sentite appesantiti dovete assolutamente provare l'internal shower: ecco cos'è, come si prepara e quali sono i benefici e le controindicazioni.

Dopo un pranzo o una cena importante, l’internal shower potrebbe essere un valido alleato. Si tratta di una bevanda depurativa, che si può tranquillamente preparare a casa. Vediamo cos’è, qual è la ricetta e, soprattutto, se i benefici sono reali o si tratta della solita leggenda metropolitana.

Internal shower: cos’è e quali sono i benefici

Come suggerisce il nome, l’internal shower è una bevanda depurativa e digestiva. Dopo le feste, oppure all’indomani di un pranzo o una cena importante, si può avvertire una certa sensazione di pesantezza. E’ proprio in circostanze come queste che l’elisir in questione può venire in soccorso. Si tratta di una bevanda che si prepara facilmente a casa, in quanto necessita di pochi e reperibili ingredienti.

Per preparare l’internal shower servono: un bicchiere di acqua, un limone e due cucchiai di semi di chia. Non dovete fare altro che versare nell’acqua il succo di un limone intero, i due cucchiai di semi e mescolare. Fate riposare 15 minuti, in modo che la chia assorba i liquidi, mescolate ancora una volta e bevete. Volendo, potete aggiungere anche mezzo cucchiaino di sale marino integrale. Questa ultima opzione, è bene sottolinearlo, è facoltativa.

Inventata da Daryl Gioffre, esperto di benessere, l’internal shower apporta diversi benefici. Stando a quanto sostiene il suo ideatore, la presenza di fibre consente di migliorare tantissimo la digestione, la motilità intestinale e la fuoriuscita delle feci. I semi di chia, infatti, sono un’ottima fonte di fibra solubile e, grazie all’acqua, si trasformano in gel.

https://www.instagram.com/p/CjlPFH9KlyT

Quali sono le controindicazioni dell’internal shower?

Nonostante apporti diversi benefici, l’internal shower non andrebbe mai consumato per tanti giorni e preparato con dosi superiori rispetto a quelle citate in precedenza. Ricordate che i semi di chia, essendo un’ottima fonte di fibra solubile, possono creare l’effetto contrario. Ergo, se si esagera con le dosi si può andare incontro a disturbi digestivi, quali gonfiore e diarrea.

Pertanto, non consumate la bevanda più di una volta al giorno e non superate la dose di due cucchiai di semi di chia. Inoltre, mentre la bevete sorseggiate lentamente e non ingoiatela tutta con un sorso. Ricordate che i semi, con l’acqua, si gonfiano e possono esporre al rischio di soffocamento se non sono accompagnati dalla giusta quantità di liquido.

Un’ultima precisazione è d’obbligo, l’internal shower è sconsigliata a coloro che soffrono di malattie gastrointestinali attive, hanno fatto recenti interventi chirurgici gastrointestinali o lamentano problemi di reflusso. In ogni modo, quanti assumono la bevanda e non mangiano abitualmente semi di chia dovrebbero inserirla nella propria alimentazione in modo graduale.

Fabrizia Volponi
Fabrizia Volponi
Copywriter, classe 1985. Laureata in Scienze Storiche presso l'Università La Sapienza di Roma, con una seconda laurea in Scienze Religiose alla Pontificia Università Lateranense, ho una passione per la scrittura e la lettura. Ideatrice di un blog dedicato ai libri, il mio motto è πάντα ῥεῖ, tutto scorre.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
761FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate