La La Chips ritirata dal mercato per “rischio chimico”: i lotti interessati

La La Chips ritirata dal mercato su richiesta del Ministero della Salute per "rischio chimico": ecco quali sono i lotti interessati.

Il Ministero della Salute ha segnalato e richiamato dal mercato un lotto di La La Chips. La patatina, in diverse varianti, è già stata ritirata dai supermercati, per cui l’allarme è rivolto ai cittadini che l’hanno acquistata.

La La Chips ritirata dal mercato: l’allarme del Ministero della Salute

Per ordine del Ministero della Salute, La La Chips è stata ritirata dal mercato. L’allarme, con richiamo pubblicato sul sito del Msal, è stato lanciato per “rischio chimico” e riguarda ben tre gusti delle famose patatine: Chips Lala Fish Vinegar, Chips Lala Fish Sweet Chili e Chips Lala Fish Cracker classic.

Le confezioni interessate sono sia quelle da 50 grammi che quelle da 100 grammi. Il produttore è il marchio filippino Newton Food Filippine, mentre in Italia le patatine vengono commercializzate da Fresh Tropical Srl by Jawad. Al momento, tutti i lotti in vendita sono stati ritirati dal mercato, per cui l’allarme è rivolto ai cittadini che hanno acquistato una o più confezioni di La La Chips.

Coloro che hanno in casa le patatine incriminate sono chiamati a riportarle al venditore o a gettarle. A prescindere dalla scelta, non vanno mangiate perché contengono un “colorante alimentare non ammesso“. Nei giorni scorsi, sempre per lo stesso motivo e per un probabile “rischio chimico” sono stati ritirati altri gusti di patatine.

Non solo La La Chips: ecco le altre patatine ritirate dal mercato

Non solo La La Chips, nei giorni scorsi ad essere stata ritirata dal mercato per “rischio chimico” è stata anche un’altra patatina. Stiamo parlando della palline di mais al formaggio gusto classico e spicy del marchio Current.

E’ bene sottolineare che, dall’inizio del 2024, il Ministero della Salute ha provveduto a richiamare più di 60 prodotti: dai formaggi ai salumi, passando per la pasta, il vino e il pesce. Tra questi c’è anche il salame Rehsalami, venduto a marchio Kofler Viktor & Andreas OHG, e ritirato per la presenza di piombo in quantità eccessiva.

Per quanto riguarda La La Chips, il Ministero della Salute non ha svelato qual è il colorante trovato. Si tratta comunque di una sostanza non ammessa in Italia e bollata come “rischio chimico“. Il comunicato, accessibile a tutti sul sito del Msal, porta la data del 5 marzo 2024.

Fabrizia Volponi
Fabrizia Volponi
Copywriter, classe 1985. Laureata in Scienze Storiche presso l'Università La Sapienza di Roma, con una seconda laurea in Scienze Religiose alla Pontificia Università Lateranense, ho una passione per la scrittura e la lettura. Ideatrice di un blog dedicato ai libri, il mio motto è πάντα ῥεῖ, tutto scorre.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
769FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate