Il miglior vino rosé è italiano e costa meno di 10 euro: ecco qual è e perché assaggiarlo

Il miglior vino rosé è italiano e costa meno di 10 euro: lo ha stabilito la classifica stilata da Gambero Rosso. Ecco qual è e perché assaggiarlo.

Se volete gustarvi un buon bicchiere di vino rosé senza spendere cifre da capogiro, è possibile. Infatti, per bere un buon bicchiere di vino non è sempre necessario affidarsi a etichette note: potrebbero andare bene anche consigli di amici e parenti. Un bicchiere di vino – di qualità ed evitando sempre gli eccessi – fa bene al cuore e al cervello. Inoltre, riduce anche il rischio di ictus e di attacco cardiaco, migliorando  la pressione sanguigna e aumentando i valori del  colesterolo buono. Non solo bianco o rosso: anche i rosé oggi sono molto ricercati. Il miglior vino rosé è italiano e costa meno di 10 euro.

In aiuto del consumatore arriva la guida Berebene 2024 a cura di Gambero Rosso, che ci aiuta a scegliere tra le tante varietà in circolazione.

Il miglior vino rosé è italiano e costa meno di 10 euro

Non sempre c’è bisogno di spendere cifre altissime per bere un bel calice di vino. Il gusto personale, come sempre, gioca un ruolo fondamentale, ma non è tutto: la qualità di un prodotto è qualcosa di oggettivo e innegabile. Molto spesso è possibile trovare degli ottimi vini anche a prezzi contenuti, cioè al di sotto dei 10 euro, garantendo un ottimo rapporto qualità prezzo. La scelta, tuttavia, non è sempre così facile, soprattutto se non si è intenditori.

Ad aiutare i consumatori nella scelta arriva la guida annuale di Gambero Rosso, che negli ultimi anni ha ottenuto una certa autorevolezza anche in ambito enogastronomico.

La sua guida Berebene, premia annualmente i migliori vini italiani sotto i 10 euro, offrendo inoltre anche ottimi consigli di scelta.

Rispetto all’anno precedente, in questo 2024 sono cambiate le soglie di ingresso. La guida, infatti, ha inserito anche i migliori vini sotto i 5 euro, i ristoranti, le trattorie, le osterie e le enoteche in cui è possibile spendere anche meno di 40 euro senza rinunciare alla qualità.

Ma qual è il miglior vino rosé premiato dalla guida per rapporto qualità prezzo? Secondo la classifica di Gambero Rosso, il migliore è il Chiaretto Bardolino Classico Vigne Alte ’22.

Si tratta di un vino prodotto con uva Corvina e rondinella, che offre profumi di piccoli frutti rossi, come lampone e ribes, e fiori. Molto succoso e piacevole, è adatto ad accompagnare una zuppa di pesce, una golosa frittura di paranza o primi piatti a base di ragù di carni bianche. La fascia di prezzo si attesta tra i 5.00/10.00 euro.

Chi produce il Chiaretto Bardolino Classico Vigne Alte ’22?

A produrre il Chiaretto Bardolino Classico Vigne Alte ’22, miglior rosé secondo la guida Berebene è la famiglia Zeni.

Il rapporto con la viticoltura della Cantina F.lli Zeni comincia nel 1870 con Bartolomeo Zeni, pittore e carrettiere di mestiere. Ma è nel secondo dopoguerra, con l’ingresso di Gaetano “Nino”, che l’azienda compie il salto di qualità.

Oggi a condurre l’azienda di famiglia situata sulle sponde del lago di Garda ci sono i figli Elena, Federica e Fausto Zeni. L’azienda si estende su un territorio di oltre 25 ettari e vanta una stretta collaborazione con numerosi viticoltori della zona e della vicina Valpolicella, che garantiscono al prodotto alti standard qualitativi.

Degustazione

Il Chiaretto Bardolino Classico indicato come miglior rosé, all’occhio si presenta di un colore rosato molto invitante e all’olfatto è predominante un bouquet intenso e fruttato, arricchito da sentori di fiori di pesco, rose, viole, fragola e frutta esotica. Il gusto è molto equilibrato, con una nota armonica, vivace e asciutta. Da servire a una temperatura compresa tra i 12 e i 14°C.

Questo vino si abbina molto facilmente a piatti di pesce, carni bianche, risotti di pesce, paste fresche e roastbeef.

Achiropita Cicala
Achiropita Cicala
Collaboratore giornalistico, classe 1985.Ho una laurea magistrale in Economia Applicata, conseguita presso l'Università degli Studi della Calabria. A percorso universitario ultimato, ho approfondito sul campo le competenze acquisite in Finanza e Statistica presso alcuni studi commerciali. Attualmente, collaboro con diverse testate giornalistiche online per le quali scrivo, con flessibilità, di argomenti che spaziano dall'economia alla politica, dal mondo della scuola a quello dell'amministrazione pubblica. Passioni? La scrittura in primis, la grafica in secundis!
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
772FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate