Svelate le 5 pasticcerie migliori di Milano: i nomi da segnare per deliziare il palato

Dalle più conosciute alle novità: diverse sono le pasticcerie di Milano entrate nell'olimpo tra le più buone nel capoluogo lombardo.

migliori-pasticcerie-milano

Difficile resistere ai peccati di gola come dimostra l'interesse verso le pasticcerie più buone d'Italia, decretate da un'analisi del Gambero Rosso.

Nella classifica stilata rientrano nomi già molto noti e altri più sconosciuti, certi però del richiamo di fama in aumento dopo aver svelato i nomi: ecco quali sono le pasticcerie più buone di Milano.

Le pasticcerie migliori di Milano: alla scoperta dei dolci più buoni

Tra dolce e salato, molti preferiscono la prima opzione per soddisfare il palato e, in Italia, ci sono tante pasticcerie rinominate in grado di conquistare i clienti.

Se alcuni preferiscono i dolci classici, altri invece vogliono sperimentare con le novità del momento, come il croissant cubico, arrivato anche a Milano.

Proprio questa città rientra per ben 5 volte all'interno della classifica stilata dal Gambero Rosso per le migliori pasticcerie d'Italia.

Tra nomi conosciuti e grandi assenti, la classifica ha stupito molti, che non mancheranno a segnare i seguenti indirizzi tra le tappe imperdibili nel capoluogo lombardo.

Svelata la classifica: ecco le 5 pasticcerie migliori di Milano

Gambero Rosso non manca all'appuntamento annuale che decreta le migliori pasticcerie della penisola e, questa volta, sono tanti i nomi che si aggiungono alla lista.

Ben 650 sono state le pasticcerie di questa nuova edizione, con new entry provenienti dal nord al sud, tra cui spiccano però tre regioni nello specifico, ovvero Piemonte, Campania e Lombardia.

Quest'ultima ha registrato il numero più elevato di pasticcerie all'interno della lista: sono ben 89 i nomi presenti al suo interno e, tra questi, spiccano i migliori 5 da non perdere.

Stupisce l'assenza di Iginio Massari che, nonostante la nuova apertura a Monza, non riesce a entrare in questa lista, tra cui spiccano invece:

  • Besuschio di Abbiategrasso, con punteggio 93/100;

  • Fusto, con punteggio 91/100;

  • Ernst Knam, a parimerito con 91/100;

  • Martesana, 90/100;

  • Alessandro Servida, sempre con punteggio pari a 90/100.

Il numero sempre più elevato di pasticcerie edizione dopo edizione è anche dovuto al grande lancio avvenuto con i social, sempre più importanti nella comunicazione dei propri prodotti.

L'importanza dei social nel mondo della pasticceria

I social non sempre possono essere dannosi, in quanto spesso possono essere veicolo di notorietà per le piccole realtà che cercano di farsi spazio nel mercato.

È il caso della pasticceria che, negli ultimi anni, ha deciso di entrare nel mondo dei social, promuovendo i prodotti dolciari con l'obiettivo di attrarre clienti.

Con un semplice post o con un reel, piccole realtà diventano così note in tutta Italia, arrivando anche alla virilità su piattaforme quali TikTok, come si è visto con La Farmacia del Cambio di Torino.

Importante quindi sfruttare al meglio tutti gli strumenti per farsi pubblicità, avendo così la possibilità di rientrare nella lista delle migliori pasticcerie d'Italia.

Leggi anche: Pandoro o panettone? Ecco cosa preferiscono gli italiani: la risposta ti sorprenderà