Pasqua sul Lago Maggiore: ecco dove mangiare secondo il Gambero Rosso

Se avete intenzione di trascorrere la Pasqua sul Lago Maggiore sappiate che ci sono ottimi ristoranti: ecco dove mangiare secondo il Gambero Rosso.

Se state pensando di trascorrere la Pasqua sul Lago Maggiore, sappiate che ci sono ottimi ristoranti dove mangiare prelibatezze tipiche e non. Vediamo quali sono gli indirizzi migliori secondo il Gambero Rosso.

Pasqua sul Lago Maggiore: ecco dove mangiare

Trascorrere la Pasqua sul Lago Maggiore, sperando che le condizioni meteo siano buone, può essere magico. Dalle ville signorili con vista lago al versante di Stresa, passando alla parte lombarda con la Rocca di Angera e l’Eremo di Santa Caterina: qualsiasi zona vanta bellezze che vi lasceranno a bocca aperta. Oltre all’occhio, però, anche il gusto merita la giusta attenzione. Fortunatamente, anche sul Lago Maggiore ci sono ottimi ristoranti dove mangiare.

Se vi trovate nei pressi di Angera, in provincia di Varese, potete optare per l’Osteria Melograno, situata in via Cavour 13. Dimora dello chef Luca Sardella, il menù è prevalentemente di terra. La carne è eccellente e le materie prime sono quasi sempre bio. Anche la carta dei vini offre ampia scelta. Vi trovate a Laveno Mombello? Scegliete La Tavola dell’Hotel Il Porticciolo dello chef Riccardo Bassetti. Situato in via Fortino 40, offre sia pesce che carne e prelibatezze vegetali. Il ristorante propone sia percorsi degustazione che menù alla carta.

A Ranco, sempre in provincia di Varese, potete optare per Il Sole di Ranco in Piazza Venezia, guidato dallo chef Davide Brovelli. Il piatto forte è il pesce di lago, ma il menù propone prelibatezze per tutti i gusti.

Cosa mangiare di tipico ad Arona?

Se per la Pasqua avete scelto il Lago Maggiore e vi trovate nei pressi di Arona potete optare per il Ristorante Contatto. Situato in via Perossi 21, a pochi passi dal lungolago, è guidato dallo chef Biagio Costigliola. La cucina si basa su ingredienti di stagione e di qualità e spazia tra mare, terra e vegetale. Tra le prelibatezze più apprezzate ci sono: seppia cotta a 65° con salsa al pane nero, zucca arrostita e marinata, risotto al Parmigiano 36 mesi con lumache al burro acido, emulsione al prezzemolo e polvere di aglio nero e guancia di vitello brasata al Barolo con spuma di patata affumicata e mou di cipolla.

In alternativa, scegliete Vecchia Arona, situato sul Lungolago G. Marconi 17 e gestito dal 2017 dallo chef Gabriele Carbonati. Il menù è ampio: dal pesce di mare e acqua dolce alla pasta fresca, passando per il pane e la focaccia home made. Il piatto forte? Il baccalà, cucinato in tre modi: marinato, mantecato o al vapore. Sono ottimi anche l’uovo di Paolo Parisi con fonduta di Bettelmatt, la zuppa di pesce e il pesce al forno con patate e carciofi.

Dove andare a mangiare a Verbania?

Un ottimo pranzo di Pasqua sul Lago Maggiore si può degustare anche a Verbania. Se vi trovate nei pressi di Baveno optate per il ristorante SottoSopra, in corso Garibaldi 40. Guidato dallo chef Loris Basset, offre una cucina basata sui prodotti del territorio: dai maccheroni ai broccoli con salsiccia e provola affumicata al pesce persico e verdure in carpione con crostoni di polenta integrale, passando per il gulasch di manzo alla birra con spätzle burro e salvia.

Siete a Domodossola? Scegliete l’Atelier Restaurant & Bistrot dell’Hotel Eurossola dello chef Giorgio Bartolucci. Situato in Piazza G, Matteotti 36, propone piatti piemontesi, lombardi e lacustri, con due menù degustazione: uno vegetariano e uno territoriale. Per Pasqua c’è un menù dedicato, ma è consigliato prenotare. A Stresa non potete non fare una sosta presso La Rampolina di Davide Minoletti, in via Someraro 13 in frazione Campino. La cucina, tipicamente piemontese, propone specialità del territorio sia di lago che di terra.

Merita una menzione anche Il Verbano, a pochi minuti di barca da Stresa, in via U. Aura 2 sull’Isola Superiore. Guidato dallo chef Marco Sacco del Piccolo Lago (volendo potete optare anche per quest’ultimo, situato in via F. Turati 87, frazione Fondotoce) offre quattro menù: Gente di Lago (pesce d’acqua dolce), In Piemonte (classico), Giro d’Italia (innovativo) e Né carne, né pesce (originale).

Infine, per una Pasqua alternativa sul Lago Maggiore potete mangiare all’Ittico Fish Bar, in viale V. Tonolli 17 in frazione Pallanza. Il menù è marino e lacustre e i crudi sono il fiore all’occhiello. Ottimi sono anche il il persico fritto alla milanese e l’hot dog di totano con salsa mediterranea e patatine fritte.

Fabrizia Volponi
Fabrizia Volponi
Copywriter, classe 1985. Laureata in Scienze Storiche presso l'Università La Sapienza di Roma, con una seconda laurea in Scienze Religiose alla Pontificia Università Lateranense, ho una passione per la scrittura e la lettura. Ideatrice di un blog dedicato ai libri, il mio motto è πάντα ῥεῖ, tutto scorre.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
779FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate