Perché l'uva non deve mai mancare a tavola: svelati i benefici nascosti del frutto

Tra la frutta più consumata in tutto il mondo rientra l'uva ed è stato svelato perché non deve mai mancare a tavola: scopriamo insieme tutti i dettagli.

perche-l-uva-non-deve-mancare-a-tavola

Dopo un pasto o per una merenda fresca e gustosa, la frutta non può mai mancare, anche grazie ai preziosi nutrienti che porta con sé.

Tra le diverse tipologie rientra anche l'uva che, secondo gli esperti, non deve mai mancare in tavola: ecco quali sono i benefici del frutto per il nostro organismo.

Uva: il frutto che non deve mai mancare a tavola

Non è solo uno dei cibi che non deve mancare nel cenone di Capodanno, ma è anche uno dei frutti che, grazie alle sue proprietà, apporta numerosi benefici al nostro organismo.

Ricca di sali minerali e vitamine, l'uva non è funzionale esclusivamente nel settore alimentare, ma anche in quello fitoterapico e cosmetico.

Diversi sono i benefici che porta con sé e che la rende uno dei frutti che non deve mai mancare in tavola.

Perché l'uva non deve mancare a tavola: svelati i benefici

Dopo aver svelato cosa succede al corpo dopo aver mangiato i suoi semi, non resta che scoprire quali possano essere i benefici dell'uva.

Grazie ai suoi sali minerali come potassio, manganese, rame, fosforo e ferro, l'uva è il prodotto perfetto per combattere la stanchezza e, grazie alla vitamina A, aiuta il sistema immunitario contro malattie e infezioni.

Non si parla solo dell'interno succoso del frutto, ma anche della buccia dell'uva, che nasconde importanti qualità, tra cui il resveratrolo con le sue importanti proprietà anti-tumorali.

Tale sostanza è fondamentale per la lotta ai dannosi radicali liberi che portano all'invecchiamento cellulare, favorendo l'insorgenza di malattie e forme tumorali.

Non è finita qui: l'uva nasconde ancora preziose qualità al suo interno che meritano di essere scoperte.

I benefici dell'uva: il frutto contro l'invecchiamento e per una buona idratazione

Il frutto, consumato principalmente nel periodo estivo, è perfetto per lottare contro le alte temperature, soprattutto data l'alta idratazione al suo interno: l'uva è infatti composta per l'80% da acqua.

Il beneficio apportato ha a che fare con la ritenzione idrica e ha inoltre un'azione lassativa e diuretica e anche le sue foglie possono apportare benefici all'organismo.

Grazie all'alta concentrazione di polifenoli e bioflanoidi, le foglie di vite sono prettamente indicate per il trattamento delle pareti venose, rinforzandole e tonificandole.

Un'altra proprietà la rende però unica nel suo genere: l'uva è infatti ricca di flavonoidi, contenendo così un'azione antiossidante che la rende in grado di contrastare l'invecchiamento precoce e gli inestetismi della pelle.

Oltre a consumarla, l'uva diviene quindi un prodotto ideale per creare maschere di bellezza.

Non solo a tavola: come usare l'uva per curare il proprio organismo

L'uva non rientra quindi nei prodotti consumabili esclusivamente a tavola, come rivelano le diverse preparazioni per maschere di bellezza.

Per evitare l'invecchiamento precoce, è consigliabile schiacciare qualche acino d'uva con del gel all'aloe, a cui unire un cucchiaino di yogurt, consigliabile soprattutto per curare l'arrossamento cutaneo.

Se si volesse invece esfoliare la pelle, gli esperti consigliano di schiacciare l'uva rossa e di mescolarla con un cucchiaino di zucchero e uno di miele e, una volta applicato il miscuglio, risciacquarlo con acqua tiepida.

Leggi anche: Perché alcuni cibi ci fanno sentire bene? Non è merito solo del bliss-point