Superfood, cosa sono e a cosa servono? Scopriamo di più su questi alimenti "magici"

Negli ultimi anni è cresciuta sempre di più l'attenzione per i superfood. Ma cosa sono questi alimenti e a cosa servono? E perché sono così importanti per la nostra salute?

Image

Negli ultimi anni, complice l’attenzione verso il reperimento delle materie prime e la cura verso un’alimentazione il più sana possibile, è spopolata la moda dei superfood. In particolare, tale tendenza si è andata via via ad intensificare in relazione all’aumento di individui che seguono un’alimentazione di tipo vegetariana e vegana. Infatti i superfood, essendo totalmente di origine vegetale, fungono da importante fonte di sostentamento per chi segue una dieta di questo tipo.

Ma cosa sono esattamente questi “super alimenti” che tanto fanno impazzire i social network?

Superfood è il termine di marketing coniato per attribuire una connotazione positiva a tutti quegli alimenti che si contraddistinguono proprio per la particolarità di possedere specifiche proprietà e caratteristiche nutrizionali benefiche per la salute.

Andando più nel particolare, questi alimenti si possono ulteriormente dividersi in due sottocategorie, vale a dire i superfruit (mirtilli, mango, cocco, melograno, avocado, bacche di goji, papaya fermentata, etc.) e i supergrain (avena, quinoa, amaranto, sesamo, teff etc.)

Superfood (supercibo) è un termine di marketing usato per indicare i cibi aventi presunte capacità benefiche per la salute, imputabili ad una parte delle caratteristiche nutrizionali o alla concentrazione chimica 

Quali sono le caratteristiche tali da rendere un food un superfood 

I superfood sono tutti quegli alimenti che contengono una percentuale elevata di vitamine, sali minerali, amminoacidi, proteine. Proprio per l’apporto notevole di tali nutrienti, il loro apporto è di grande aiuto nel potenziamento del sistema immunitario, per prevenire le infiammazioni, e grazie all’alto potere saziante sono altresì un ottimo supporto durante un percorso di dimagrimento. In considerazione di questo, infatti, i superfood sono anche conosciuti come “alimenti funzionali” o “cibi nutraceutici“. 

Proprio per le loro notevoli proprietà naturali, essi possono essere anche ottimi alleati per l'apporto di energia nei periodi di spossatezza. Infatti, il loro elevato potere energizzante e tonificante totalmente naturale, li rende gli alimenti ideali da consumare quando si affrontano periodi di grande stanchezza.

Sono davvero così "super" come ci dicono?

Scientificamente parlando ci sono pareri discordanti a riguardo. Infatti, per quanto sia oggettiva la presenza di alte quantità di particelle benefiche per il nostro organismo, non ci sono studi scientifici accreditati che avvalorino tale teoria. Proprio per questa ragione, generalmente, dietisti, dietologi e nutrizionisti, non sono totalmente favorevoli nell’utilizzo del termine superfood, in quanto considerano il suo utilizzo estremamente fuorviante per il consumatore.

Una tra tutti, l'organizzazione olandese per la sicurezza alimentare Voedingscentrum ha riportato che, pur non avendo alcuna dimostrazione di qualsivoglia efficacia, il consumatore medio ne fa un uso elevato, "a discapito di altri cibi e pertanto hanno un rischio elevato di strutturare una dieta alterata di tipo unilaterale".

Giunti a questo punto, risulta chiaro che i superfood sono alimenti che non offrono nulla di più o di meno di un semplice alimento. In generale, infatti, hanno un ottimo contenuto nutrizionale, che però non si distacca eccessivamente da quelli che sono i benefici dei cibi comuni. E’ per questo che il comitato scientifico non supporta tutta questa distinzione tra i tanto acclamati supercibi e i cibi che troviamo quotidianamente sulle nostre tavole.

Inoltre, un errato concetto che spesso viene condiviso è legato al fattore miracoloso che questo alimento cela al suo interno. Ad esempio, per quanto sia vero che un alimento possa contenere un grande quantitativo di antiossidanti, questo non dovrebbe lasciar passare il messaggio che un'elevata assunzione del medesimo sia la cura miracolosa per prevenire l'invecchiamento.

Infatti, se è vero che la dieta sia indubbiamente un fattore determinante, al contempo la scienza afferma che non ci sono dimostrazioni concrete che attestino il nesso tra i superfood e la diminuzione dell'incidenza di patologie neoplastiche.