Una vacanza tra le Dolomiti del Trentino Alto Adige non è solo un viaggio nella bellezza di queste maestose montagne, ma anche un viaggio nella cucina tipica, tra sapori decisi e genuini.

Che si scelga di venire in estate o in inverno, i piatti tipici del Trentino sanno incuriosire più di un buongustaio. E dunque, eccoci: pronti a partire per questo gustoso tour alla scoperta di cosa mangiare nell'area delle Dolomiti del Trentino.

Trentino e Dolomiti, ecco i piatti tipici da mangiare almeno una volta

Passeggiare in alta montagna è un'esperienza talmente intensa che è paragonabile solo al momento in cui si arriva al rifugio e si può dare un'occhiata al menù.

Tra i primi e i secondi piatti tipici del Trentino non mancano numerose pietanze a base di carne, di polenta e di patate. Gustosi sono i piatti a base di formaggio e tra le proposte figura certamente una gran selezione di dolci.

Ecco quindi i piatti che non si può proprio non assaggiare nel corso di una vacanza in Trentino e nelle Dolomiti.

1. Iniziamo dalla polenta, che non manca mai in un piatto tirolese

La polenta è la regina della cucina trentina e montana, specialmente nell'Italia di Nord-Est. In effetti, non manca praticamente mai.

Morbida, spesso preparata con l'aggiunta di burri e formaggi alpini oppure funghi, ha un sapore davvero deciso.

Quantunque sembri un piatto dalla preparazione semplice (benché assai lunga), vi sono numerose varianti della polenta. Nei pressi del Lago di Garda non si usa la farina di mais, bensì quella di frumento mescolata alle patate. In Val di Non, il gusto intenso deriva invece dalla presenza del grano saraceno. E ancora, in valle di Chiese si prepara la polenta con il grano marano di Storo e la chiama 'polenta carbonera'.

2. I canederli (chiamati knödel in tedesco)

I canederli sono un piatto che è conosciutissimo Oltralpe, dall'Austria fino ad ampie zone dell'Europa Orientale.

In alcune aree sono preparati e serviti come gnocchi di pane a fette, mentre in Trentino Alto Adige, i canederli sono qualcosa di un po' diverso e davvero gustoso.

Anche in questo caso, vengono proposti in diverse varianti. Oltre al pane, possono contenere erbe aromatiche, speck, oppure formaggi o spinaci. Possono essere proposti asciutti, ricoperti da una fonduta di formaggio (come i canederli con il tipico puzzone di Moena), oppure immersi in un brodo caldo.

3. Gli spätzle, gli gnocchi verdi

Gli Spätzle sono gnocchi piuttosto piccoli e dalla forma irregolare. Sono preparati con un impasto di farina di grano tenero, uova e acqua, e sono originari della Germania (Baviera, soprattutto).

In Trentino e nell'area delle Dolomiti l'impasto viene fatto anche con spinaci, ricotta e talvolta rape rosse. Generalmente sono serviti come primo piatto (mentre in Germania possono essere anche un accompagnamento al secondo) e vengono proposti con una colata di burro fuso, panna oppure gorgonzola. Talvolta anche in brodo.

4. Il tortel de patate, ricetta tipica della Val di Non

Una delle ricette della tradizione contadina, quando la cucina trentina era a base di zuppe, patate e polenta.

Il tortel de patate, però, è delizioso. Si potrebbero definire come delle frittelle di patate, in quanto sono preparate con patate crude grattugiate e poi fritte. In alcune varianti, all'impasto di patate vengono aggiunti uova, latte o anche la luganega, un altro piatto tipico che scopriremo tra poco.

I tortei de patate vengono serviti come accompagnamento a formaggi, verdure e salumi.

5. La luganega, la tipica salsiccia della cucina trentina

La luganega è chiamata anche luganiga, luganica o lucanica ed è una salsiccia tipica trentina preparata con carne di maiale. La carne viene insaporita con aglio, sale e pepe. Talvolta anche con cannella e chiodi di garofano.

Il piatto tipico trentino prevede luganega servita con crauti e polenta. A volte viene inserita nell'impasto di una torta salata caratteristica del Trentino e delle Dolomiti, chiamata smacafam, ovvero 'scacciafame'. Si tratta di una sostanziosa focaccia preparata con grano saraceno, latte, olio, e spesso burro, luganega e pancetta.

6. La famosa carne salada

Non si può lasciare il Trentino senza aver gustato un piatto di carne salada. 

Si tratta di una specie di salume di manzo che viene lasciato marinare a lungo nelle spezie prima di essere servito crudo. Si presenta come un carpaccio e spesso viene presentato con una copertura di rucola e formaggi.

In alcuni casi la carne viene scottata e servita con fagioli.

7. Il gulash preparato nella versione trentina

Anche se la ricetta trova origine in Ungheria, il gulash è famosissimo anche in Trentino e nelle Dolomiti, dove si prepara in maniera un po' diversa da quella tradizionale.

Qui infatti il gulash è un gustoso spezzatino a base di carne di manzo, che viene accompagnato con polenta, canederli oppure gli spätzle.

8. Gli Schlutzkrapfen della Val Pusteria, 'mezzelune' tra le Dolomiti più belle

Gli Schlutzkrapfen possono essere tradotti come 'mezzelune' e sono una specie di ravioli serviti nelle Dolomiti e in Alto Adige. Normalmente sono ripieni di ricotta e spinaci, a cui vengono aggiunte patate e cipolla.

Il condimento di questo piatto? Del gustoso burro fuso

9. Lo strudel

Questo popolarissimo dolce in realtà ormai è famoso in ogni parte del mondo. L'origine altoatesina è addirittura protetta da un marchio.

La tradizione prevede che nell'involucro di pasta sfoglia vi sia un ripieno di mela Altoatesina sbucciata fresca, ma anche uva sultanina, zucchero, pangrattato e spezie, tra le quali trionfa la cannella. Non possono mancare pinoli e noci.

10. Lo Zelten, il pane dolce più famoso da mangiare in Trentino

La tradizione vuole che sia un pane preparato solo a volte (Zelten significa proprio 'a volte') e, in particolare, in occasione del Natale.

Lo Zelten ha una ricetta che varia moltissimo da zona in zona, soprattutto per quanto riguarda il rapporto tra frutta e quantità di farina. Oltre a farina, burro, uova, lievito e zucchero, lo Zelten prevede noci, fichi secchi, mandorle e pinoli.

Durante un viaggio tra le bellezze naturalistiche delle Dolomiti, tra paesaggi mozzafiato e leggende, non puoi quindi perderti i piatti tipici sopraelencati. Buon appetito!