Di seguito riportiamo l'intervista ad Emanuele Rigo, General Manager di Newtraderlab, al quale abbiamo rivolto alcune domande sulle valute, su alcune commodities e sugli scenari attesi per le Borse.

L'euro-dollaro è tornato sotto la parità in attesa della BCE giovedì. Cosa aspettarsi?

La situazione è abbastanza drammatica per l'euro-dollaro che continua a rimanere stabilmente e saldamente sotto la parità, andando a toccare quota 0,989.

L'attesa per la BCE di giovedì sembra focalizzata su un rialzo di 50 punti base, quindi vediamo cosa succederà successivamente.

Per il momento non vedo particolari elementi di sorpresa, per cui siamo ancora sotto pressione per l'euro-dollaro e l'attuale scenario sembra difficile da variare.

Investire non deve essere così difficile. Scopri i piani di risparmio di Scalable Capital.

➔ Attiva piani di risparmio in azioni e in più di 1500 ETF,su cui non pagherai mai commissioni. Puoi anche scegliere di attivare piani di risparmio in crypto.

➔ Scegli il tuo piano di risparmio, l'intervallo d'investimento e la data di esecuzione. Piano di risparmio creato in pochi click!

Con la promozione Scalable tutti i nuovi clienti che apriranno un conto, riceveranno gratuitamente un’azione o un Etf sostenibile.

Ulteriori informazioni sono disponibili qui.

Siamo in una situazione di forte debolezza per la moneta unica che pare destinata a proseguire.
Forse l'euro-dollaro non scenderà oltre il livello corrente, ma non sembra ancora il momento per risalire.

A tutto ciò si aggiunge un altro elemento di debolezza, rappresentato dalla questione gas e delle conseguenti prospettive di arretramento dell'economia europea che non contribuiscono favorevolmente.

L'oro è sceso a poca distanza dai 1.700 dollari. Si aspetta ulteriori cali nel breve?

Negli Stati Uniti per il momento siamo in una fase di allungo dei tassi dei bond che sono alternativi all'oro e per quest'ultimo potremmo vedere ulteriore debolezza, con possibili discese fino a 1.700/1.690 dollari.

Una volta raggiunta tale soglia andremo a vedere come sarà l'evoluzione del mercato e in particolare dei tassi USA, ma questa sembra la direzione per i prossimi giorni.

Il petrolio continua a indebolirsi verso i recenti minimi di periodo. Cosa può dirci di questo asset?

Mi aspetto un petrolio che si manterrà piuttosto stabile sotto quota 90 dollari, con possibilità di scendere ancora un po' dai livelli attuali.

Arriva la recessione, quindi un calo della domanda di oro nero e in generale si profila una situazione in cui sarà molto difficile vedere spunti rialzisti sul petrolio.

Mi aspetto un consolidamento poco sotto i livelli attuali, magari intorno all'area degli 85 dollari al barile.

Cosa può dirci in merito al recente andamento delle Borse e quali i possibili scenari ora?

Per le Borse vedo una situazione che tutto sommato si sta pian piano stabilizzando, con gli indici europei sui massimi del 2020, almeno per il Dax, mentre il Ftse Mib è un po' sotto.

Almeno per il momento il peggio sembra alle spalle, con i mercati che hanno interiorizzato i rischi sia per la guerra che per i rialzi dei tassi e si sono quindi stabilizzati.

Nel breve secondo me continueremo a vedere un atteggiamento interlocutorio, ma senza distanze abissali rispetto ai livelli attuali, con la possibilità di qualche piccolo rimbalzo in attesa delle Banche Centrali.

Se ci dovesse essere un po' di aiuto sul fronte inflazione, effettivamente potremo vedere un rimbalzo un po' più corposo e duraturo dei listini azionari.