Di seguito riportiamo l'intervista realizzata ad Antonello Marceddu, trader indipendente, al quale abbiamo rivolto alcune domande sui principali indici azionari, con una particolare attenzione rivolta a Piazza Affari.

Il Ftse Mib continua ad aggiornare i massimi dell'anno: è lecito attendersi nuovi rialzi nel breve?

Sembra proprio che il Ftse Mib non abbia alcuna voglia di scendere al momento, anche perchè con l'aggiornamento dei massimi dell'anno è uscito dalla congestione iniziata nel 2008.

Per il Ftse Mib l'area dei 26.500 è una resistenza molto importante e con una rottura confermata di questa soglia si apriranno spazi di crescita fino a quota 27.000 punti in prima battuta.

Da non escludere però ulteriori apprezzamenti che potranno portare il Ftse Mib verso i 27.500 punti in prima battuta e in seguito in direzione di quota 28.000.

Con la rottura di 26.500 punti l'indice entrerà in un'altra congestione che da agosto 2003 si è conclusa ad agosto 2004 e ha interessato il range 27.500/28.500 punti.

In sintesi, nel breve mi aspetto ancora sviluppi positivi per il Ftse Mib che potrà anche vedere dei saliscendi, ma la tendenza si conferma rialzista, motivo per cui non mi aspetto ci possano essere storni degni di nota.

L'euro-dollaro viaggia per ora a poca distanza da quota 1,17: cosa aspettarsi nel breve?

L'euro-dollaro ha provato a mettere sotto pressione l'area di 1,17 che nel complesso ha tenuto, sebbene la reazione vista fino ad ora sia stata poco convincente.

Se il cross dovesse consolidare il supporto di quota 1,17, potrebbe avviare un allungo almeno fino ad area 1,183, sopra quindi l'apertura del 5 agosto scorso.

L'euro-dollaro potrebbe anche rimangiarsi tutto in effetti, perchè la configurazione delle ultime due sedute sembra essere una engulfing bullish. Segnalo un primo step a quota 1,18, mentre sopra questa soglia potremmo anche rivedere area 1,19.

Credo che quota 1,17 possa favorire un consolidamento, ma se l'euro-dollaro dovesse testare area 1,18 senza superarla, potrebbe rischiare una discesa verso 1,16.

Il petrolio sta provando a riportarsi in direzione di area 70 dollari: qual è la sua view su questo asset?

Il petrolio ha disegnato un doppio minimo intorno ad area 65 dollari e ora troverà una forte resistenza in area 70 dollari.

In caso di superamento di questo livello si andranno a rivedere i massimi di periodo, diversamente le quotazioni scenderanno nuovamente verso i minimi in area 65 dollari.

Il mio indicatore di volumi sembra confermare l'esistenza di una spinta rialzista sul petrolio, ma molto dipenderà da quello che accadrà in area 70 dollari.