Poche novità sul fronte pandemia da coronavirus, ma il sentiment sembra tornare negativo con il risk off che si abbatte sui mercati. Negli Stati Uniti sono quasi 61 mila i nuovi contagiati. La California richiude bar e ristoranti. Sono più di 13.2 milioni i contagiati nel mondo.

Paura anche per una seconda ondata in Asia. In nuovi focolai sono per lo più collegati alle recenti riaperture.

Novità sul fronte vaccini. La società tedesca BioNTech e la statunitense Pfizer hanno annunciato di avere ottenuto lo status “fast track” dalla food and drug administration USA. La designazione è avvenuta in base a dati preliminari della fase 1 e 2 dei vaccini in sperimentazione. Sono attese le sperimentazioni entro fine mese su quasi 30 mila pazienti.

I conti pubblici statunitensi in deterioramento. Per quest’anno è previsto un deficit record di 3,7Mld/$

Sul versante europeo ancora lontano l’accordo sul recovery plan. Rimangono le divergenze tra i leader europei. La cancelliera Angela Merkel dubita che l’accordo possa essere trovato entro venerdì in occasione dell’incontro tra i vertici europei.

Mercati

Tendenziale risk off sui mercati per effetto della progressione dell’epidemia da coronavirus. Preoccupano anche le trimestrali e le tinte fosche in arrivo. La sessione americana ha visto Wall Street in rosso. L’indice S&P500 ha chiuso in negativo dello 0.94%. Il DOW Jones che viaggiava su livelli più alti chiude in inversione poco sopra la parità a 0.04%. Molto pesante il NASDAQ a -2.13%. La sessione asiatica ha visto arretramenti su tutti i mercati. L’indice Nikkei della borsa di Tokyo chiude a -0.87%, mentre Hong Kong a -1.51%.

Rosso anche l’avvio della sessione europea con tutti i listini molto pesanti. Il DAX di Francoforte scambia a -1.84%, il CAC40 di Parigi a -2.14%. Oltre il punto percentuale di ribasso anche il FTSE MIB di Milano a -1.47% e il FTSE 100 a -0.99%.

Forex

La sessione di ieri ha visto un ritorno del risk off su tutti i mercati con acquisti su dollaro e valute rifugio.

EURUSD

L’avvio di settimana ha visto un significativo apprezzamento del biglietto verde. Il cambio EURUSD è passato dai livelli di chiusura della settimana scorsa  fino a toccare quota 1.1370 per poi stornare ieri. L’avvio di sessione europea di oggi vede il rapporto tra moneta unica e biglietto verde in area 1.1340. Pesano sul cambio sia le prospettive di difficoltà nella delibera sul recovery fund che il clima di risk off.

USDJPY

Il rapporto tra biglietto verde e yen giapponese torna sopra area 107.00 attestandosi in avvio di sessione europea a 107.30. Il rafforzamento del biglietto verde ha surclassato l’andamento di acquisto di yen guidando un movimento di risk off.