Dollaro in recupero, ma servono conferme

Per la prima volta da giorni, si vedono forti acquisti di dollari americani sul mercato valutario: recentemente ogni ritracciamento del cambio euro dollaro era occasione di incremento di posizioni long, mentre oggi osserviamo il contrario

Per la prima volta da giorni, si vedono forti acquisti di dollari americani sul mercato valutario: recentemente ogni ritracciamento del cambio euro dollaro era occasione di incremento di posizioni long, mentre oggi osserviamo il contrario.Naturalmente è prematuro parlare di trend pro dollaro, visto l’ipervenduto che lo caratterizzava e che è stato molla di questo ribasso.Servono rotture grafiche ben più rilevanti: una discesa anche fino a 1,40 sarebbe da considerare come pull back.Certamente, c’è tensione sui mercati poiché i rialzi corposi, a cui abbiamo assistito per ciò che concerne euro,materie rime e borse, sembrano eccessivi.Intanto, sfruttiamo questo trend in attesa di sviluppi, ma mettiamo opportuni stop loss,su prezzi sopra le medie mobili nei time frame infra giornalieri.Da sottolineare la brusca inversione ella sterlina inglese sia contro euro che contro dollaro: la moneta britannica aveva corso molto,approfittando di una avversione al rischio quasi scomparsa dal mercato.Fabio Caldatowww.forex47.it