Dopo la Bce, euro ancora forte sul dollaro

La BCE lascia i tassi invariati all'1%, confermando che per ora la situazione dell'economia europea resta sotto controllo.

EUR/USD: la BCE lascia i tassi invariati all'1%, confermando che per ora la situazione dell'economia europea resta sotto controllo; in concomitanza dell'audizione della BCE , il cambio torna a testare l'area 1,4100, per poi riportarsi nuovamente in prossimità di 1,4200 , dove è rimasto stabile per tutta la notte;per ora il mercato è congestionato e in attesa tra 1,4150 e 1,4200; molto importanti i dati occupazionali Usa pomeridiani.Intra-day : supporto : 1,4150* resistenza : 1,4230 Trend A 4 ORE : RIALZISTAUSD/JPY: in salita il dollaro, che continua a recuperare la soglia di 97,00, ma con molta stabilità; il break a rialzo della resistenza di 97,00 potrebbe confermare ancora la forza del biglietto verde; sostanzialmente, il cambio resta ancora in attesa, anche se ha migliorato l'aspetto la forza nel breve periodo.Intra-day : supporto : 96,30 - resistenza : 97,00Trend A 4 ORE : RIALZISTAGBP/USD: debole la sterlina, che negli ultimi 2 giorni di trading ha perso la forza nei confronti della valuta statunitense, e che potrebbe rallentare lo storno in in prossimità del supporto di 1,6000; graficamente , però, soltanto una rottura a rialzo dell'area 1,6120 potrebbe creare occasioni a favore della sterlina.Intra-day : supporto : 1,6000* - resistenza : 1,6120*Trend A 4 ORE : RIBASSISTAPer qualsiasi altra informazione : analisitecnica@agaspa.it – www.agaspa.itAGA S.p.A.Lo staff di analisi tecnicawww.agaspa.it