Al contrario lo scenario ribassista più concreto è rappresentato dal cedimento di quota 1.1180, con l'obiettivo quanto meno di fissare minimi intorno 1.1120, prospettiva che la buona chiusura di venerdì rende meno probabile.

Strategie operative su EUR/USD 

Per le posizioni long: attendere nuovamente il consolidamento dei valori della fascia di supporto compresa tra 1.1205 e 1.1220, essenziale per conferire probabilità di successo ad eventuali posizioni rialziste, con target oltre 1.2270 usd. 

Meglio in tal senso collocare più in basso a quota 1.1180 ordine pendenti, con stop di 50 pips e target interessante a 1.1260 usd. 

Per le posizioni short: attendere nuovamente il consolidamento dei valori di massimo relativo intorno alla fascia di supporto e resistenza compresa tra 1.1260 e 1.1280, servendosi anche del grafici orario.

Una volta verificata la presenza del massimi uguali o leggermente decrescenti, procedere alla vendita con stop di massimo 60 pips e target sotto quota 1.1170 usd. 

Grafico EUR/USD di TradingView