Settimana di conferme per l'Euro/Dollaro che tenta di sfidare il forte trend ribassista, replicando un massimo relativo a quota 1.1265, senza successo visto il pesante epilogo di venerdì con una chiusura corrispondente ai minimi.

Le upper shadow a completamento delle shooting star disegnate sul grafico giornaliero tra venerdì e lunedì scorso, segnalano il blando tentativo del fronte rialzista di costruire una qualche reazione alla prospettiva di aggiornare i minimi sotto quota 1.1140 dollari.

La formazione del potente pattern ribassista, denominato three evening star martedì scorso, unito alla circostanza che i massimi relativi a 1.1265 circa sono identici ai precedenti segnati il primo maggio, confermano le indicazioni operative fornite in precedenza.

Una puntale distribuzione di ordini pendenti lungo i livelli compresi tra 1.1270 e 1.1230 ha consentito di strutturare ancora una volta un efficace posizionamento al ribasso, riducendo il rischio di stop, con prospettive di profitto più che raddoppiate.

In tal senso fa sfoggio di grande precisione ancora una volta l'indicatore di trend cci, che in corrispondenza del massimo relativo a 1.1263, recupera i valori positivi per poco tempo riprendendo subito la via del ribasso.