Sul mercato dei cambi è in atto un tentativo da parte dell'euro-dollaro di dare un seguito al rimbalzo partito dai minimi di venerdì scorso in area 1,125. Il cross si presenta ora una figura più in alto rispetto a questo bottom e sta provando a scavalcare la soglia di 1,135, con un lieve rialzo della moneta unica contro il biglietto verde a quota 1,1365.

EUR/USD: prosegue il recupero dai minimi di venerdì

In una giornata priva di dati macro di rilievo in America, l'euro prova a spingersi in avanti, sostenuto dall'indicazione arrivata nel pomeriggio sulla lettura preliminare della fiducia dei consumatori in Europa.

Il dato si è attestato a -7,4 punti, in recupero rispetto ai -7,9 punti di gennaio, battendo le previsioni degli analisti che si aspettavano un peggioramento a -8 punti.

Sull'euro-dollaro però oggi si nota una certa cautela da ambo le parti, in attesa dell'evento clou della sessione odierna, rappresentato dalle minute del FOMC.

EUR/USD: focus sulle minute del FOMC. Improbabili grandi novità

Due ore prima della chiusura di Wall Street saranno diffusi i verbali dell'ultima riunione di politica monetaria della Fed, tenutasi a fine gennaio. Gli strategist di Unicredit non si aspettano novità di rilievo e prevedono che il documento in arrivo in serata confermi le aspettative sulla politica monetaria, quindi non dovrebbero registrarsi grandi ripercussioni sul mercato dei cambi.