Sul mercato delle valute prosegue senza sosta la discesa dell'euro-dollaro che continua a scivolare verso il basso, senza trovare spunti per risalire la china.

L'Euro-Dollaro aggiorna i minimi dell'anno sotto quota 1,09

Dopo aver abbandonato la soglia degli 1,10 a metà della scorsa ottava, il cross ha accelerato al ribasso, arrivando oggi ad aggiornare nuovamente i minimi dell'anno.

Nel corso della seduta le quotazioni hanno raggiunto un bottom a 1,0885 euro, a poca distanza dal quale continuano a muoversi mentre scriviamo.

L'euro-dollaro viene fotografato infatti a 1,0899, con un calo dello 0,36%, confermandosi così in una tendenza ribassista molto chiara e definita.

Euro-Dollaro: la forza della valuta Usa è destinata a durare nel breve

L'andamento odierno del cross non stupisce gli esperti di Cda che in una nota diffusa questa mattina avevano già anticipato che il graduale rialzo del biglietto avrebbe avuto un seguito oggi.

Gli analisti spiegano infatti che gli acquisti in dollari, che caratterizzano la fine del mese e del trimestre, continueranno a dare supporto alla valuta Usa.

Secondo Danske Bank la forza del biglietto verde è destinata a rimanere tale nel breve termine, con un contesto ancora favorevole per diversi motivi.

Il riferimento degli analisti alla politica monetaria della Fed più reattiva che proattiva, ma anche al perdurare del conflitto commerciale tra Stati Uniti e Cina e al tema caldo della Brexit che pesa sull'andamento della moneta unica.