Inizio di settimana in gran spolvero per l'Euro/Dollaro che dopo aver sperimentato con successo il test del supporto a 1.0990$, con un movimento da oltre 100 pips in due sedute, riagguanta la resistenza a 1.1120$.

Questo movimento sembra dare la sensazione questa volta che l'appuntamento con le resistenze che contano non verrà rinviato.

Più precisamente per dare continuità al movimento rialzista rinato occorre superare almeno 4 ostacoli, il primo dei quali a 1.1125, che spezzerebbe il canale ribassista dominante da metà ottobre a ridosso di un'altra importante resistenza a quota 1.1184$.

La formazione della long white candle di lunedì unita all'hammer di venerdì completano il pattern candlestick denominato morning star dalle prospettive rialziste potenti.

Sfortunatamente nelle sedute di ieri e di quella di oggi la spinta reattiva a  ridosso dei massimi incontra i primi ostacoli, con il movimento rialzista chiamato a dimostrare tutte le potenzialità latenti e superare la fascia di resistenza compresa tra 11147 e 11189$, scenario tutt'altro che scontato.

L'indicatore di trend cci supporta con un doppio massimo crescente la salita dei prezzi, raggiungendo il quadrante positivo e soprattutto oltrepassando la soglia dei 200 punti.

La prospettiva per questa ottava è che la tendenza attuale di brevissimo consolidi la spinta entro quota 1.1140, rinviando alla prossima eventuali allunghi oltre i massimi di fine ottobre a 1.12$.