Inizio e seguito settimana amaro per il Cable che aggiorna, i minimi dell'anno a ridosso di 1.2460 con la prospettiva poco esaltante di un prolungamento almeno sotto 1.2440, tenuto conto del range medio settimanale di circa 230 pips.

Il dato sul mercato del lavoro americano vicino alla piena occupazione, ha sorpreso gli operatori che adesso non credono che la FED sia disposta ad un taglio dei tassi d'interesse.

Ciò a sua volta ha generato un consistente rafforzamento del Dollaro, che mantiene ancora un interessante differenziale dei tassi e che è alla base dello strapotere del biglietto verde nei confronti delle maggiori valute, Euro e Sterlina in testa.

L'analisi delle configurazioni candlestick evidenzia la formazione a partire dalla scorsa ottava di una serie di black candle devastanti nonostante la contrazione dei range, che non ha impedito al trend ribassista l'aggiornamento dei minimi dell'anno.

La struttura tecnica rimane quindi delicata e probabilmente anche a fronte di rimbalzi oltre quota 1.2610, il trend rimarrà saldamente nelle mani dei venditori.

L'analisi dell'indicatore di trend cci ha correttamente segnalato con la violazione del supporto a 1.2660, lo scorso primo luglio, da cui è scaturito un lento ed inesorabile ribasso e che ora prospetta l'attacco di quota 1.2390 prima e 1.2340 a seguire.

L'unica speranza per ribaltare le fosche prospettive delineate è rappresentata dalla trasformazione di tutti i possibili rimbalzi lungo quota 1.2550 in una stabile reazione rialzista.