L'euro crolla dopo i dati occupazionali Usa

Con i dati occupazionali Usa di venerdì, abbiamo assistito ad un forte apprezzamento del dollaro contro tutte le altre valute.

EUR/USD: con i dati occupazionali Usa di venerdì, abbiamo assistito ad un forte apprezzamento del dollaro contro tutte le altre valute; di conseguenza, il cambio eur/usd è crollato fino ai minimi di stamani, che sfiorano l'area 1,3900. Tale livello, potrebbe allentare la discesa nel breve, con la possibilità di dare respiro alla valuta europea; per oggi , importante l'area di resistenza a 1,3970, per un eventuale recupero dell'euro.Intra-day : supporto : 1,3850* resistenza : 1,3960*Trend A 4 ORE : RIBASSISTAUSD/JPY: anche sullo Yen , il dollaro torna a recuperare forza, dopo i diversi tentativi della scorsa settimana; decisivo il break di 97,00, da dove il cambio ha spinto a rialzo fino ai massimi di 98,87; per oggi la valuta statunitense resta ancora forte a rialzo, sfiorando i massimi della scorsa settimana; un break di 99,00 giocherebbe ancora in favore del dollaro, con l'obiettivo del test dell'area 100,00Intra-day : supporto : 98,30 - resistenza : 98,90*Trend A 4 ORE : RIALZISTAGBP/USD: anche la sterlina, ha subito una forte flessione, perdendo circa 500 pisp nelle sole ultime due sedute della scorsa settimana (da 1,6400 a 1,5900) ; venerdì, infatti, prima dei dati Usa , il cambio era già debole, e non ha esitato a continuare la discesa fino ai prezzi attuali; importante l'area 1,5800 come supporto di breve.Intra-day : supporto : 1,5800* - resistenza : 1,5900*Trend A 4 ORE : RIBASSISTAAGA S.p.A.Lo staff di analisi tecnicawww.agaspa.it