Continuano i record negativi in tema coronavirus con i contagi nel mondo che continuano a salire senza soluzione di discontinuità. Sono stati 230 mila i nuovi contagi nelle ultime 24 ore. A ieri sono più di 13 milioni i contagiati. Salgono specialmente in Stati Uniti, Brasile, India e Sud Africa.

La Californiana Gilead Sciences ha reso noto che la cura con il remdesivir la mortalità viene ridotta del 62%. Nonostante sia ancora troppo presto per cantare vittoria i risultati sembrano incoraggianti.

In Polonia vince le elezioni il Premier uscente Andrzej Duda. Con un’affluenza del 68% il Premier nazionalista Duda si aggiudica il 51,2% dei voti. Contro il 48,79% dello sfidante Europeista Trzaslowki. Poco meno di 500 mila i voti di scarto e decisivi i voti dell’estrema destra.

Sul tema Hong Kong le aziende statunitensi storcono il naso. Infatti non piace la nuova legge sulla sicurezza nazionale. Tuttavia la maggioranza di esse non ha attualmente piani per lasciare la città.

Peggiorano i rapporti tra Stati Uniti e Cina. Secondo il Presidente Trump i rapporti sono seriamente danneggiati. Trump accusa la Cina di non aver fatto abbastanza per fermare la diffusione del virus. Annunciato anche che la seconda fase per siglare un accordo commerciale tra i due paesi attualmente non è una priorità. Il cambio di passo da parte dell’amministrazione a stelle e strisce arriva per l’evidente approssimarsi delle elezioni di Novembre.

Mercati

Avvio di settimana positivo sui listini di tutto il mondo. La sessione asiatica ha fatto registrare buoni risultati questa notte. Incoraggianti le prospettive da parte della californiana Gilead per un vaccino. Inoltre pesa favorevolmente la nuova tornata di stimoli da parte della People Bank of China. L’indice Nikkei della borsa di Tokyo chiude a +2.22%. Shanghai mette a segno un +1.77%, mentre Hong Kong rimane positivo a +0.45%.

L’avvio di sessione europeo vede tutti i listini col segno più. Il DAX di Francoforte scambia a +1.55% in linea con il CAC40 di Parigi a +1.22%. Il FTSE MIB di Milano scambia a +0.78%, mentre il FTSE100 di Londra risale a +1.36%.

Forex

Torna la volatilità sul valutario in avvio di settimana dopo che la sessione asiatica, sulla scia dei rialzi sull’azionario, ha visto un tendenziale indebolimento del biglietto verde.

EURUSD

Il cambio principale apre poco mosso la sessione notturna e torna al rialzo portandosi fino a quota 1.1335. L’avvio di sessione europea fa invece registrare un leggero storno che riporta il rapporto tra moneta unica e biglietto verde a quota 1.1315. Il contesto di medio termine si conferma ancora una volta laterale in attesa dell’importante appuntamento del Consiglio Europeo del 17 e 18 Luglio.

USDJPY

Il rapporto tra biglietto verde e yen giapponese torna a salire dopo gli affondi della scorsa settimana. Il cambio passa da area 106.80 fino in prossimità di area 107.00 dove si attesta pochi minuti dopo l’avvio di sessione europea.