Trading di fascia per la festività negli USA

By Arnaud Masset

Mercoledì il mercato forex ha avuto un avvio di settimana tranquillo perché negli USA i trader sono a casa per il Giorno dell’Indipendenza. L’indice del dollaro è sceso a 94,50 punti, in calo dello 0,10% durante la seduta, con l’euro in rialzo di un marginale 0,05%, lo yen e lo swissie dello 0,15%. Sull’onda dello stabilizzarsi delle tensioni commerciali, gran parte delle coppie di valute è rimasta all’interno di fasce. La mancanza di novità sul fronte della guerra commerciale fra gli USA e i principali partner commerciali ha consentito una lieve ripresa della propensione al rischio. Gli investitori rimangono tuttavia sulla difensiva, cosa che spiega la mancanza di trend chiari sui mercati finanziari.

Il calendario economico è fitto di appuntamenti per l’Europa, in molti paesi saranno infatti pubblicati i dati PMI. È tuttavia poco probabile che ciò abbia un forte impatto sul mercato, visto anche che oggi i volumi saranno più leggeri del solito. Le cose torneranno alla normalità domani, con dati ADP, PMI e scorte di greggio negli USA.

La Tesla brilla

By Peter Rosenstreich

Dopo anni di annunci, Tesla finalmente ce l’ha fatta. L’ad Elon Musk ha raggiunto il suo obiettivo, ovvero produrre 5.000 modelli 3s in una settimana: è il segnale che la Tesla è diventata “un’azienda automobilistica vera”. Ora prevede di aumentare la produzione a 6.000 vetture alla settimana entro la fine di agosto, utilizzando, fra le altre cose, una linea di produzione all’interno di un tendone vicino allo stabilimento di Fremont. C’è stato un balzo nell’efficienza: gli ingegneri della Tesla hanno stabilito, a sorpresa, che le auto costruite ora necessitano di 300 saldature in meno rispetto a quelle assemblate qualche tempo fa. Sebbene i produttori di auto tradizionali deridano le cifre relativamente piccole, la Tesla sta recuperando la sua mitica reputazione. Vista la sua posizione sul mercato, le previsioni di crescita delle auto elettriche e l’assenza di concorrenti veri, le prospettive di Tesla continuano a essere brillanti.