Il Dollaro/Yen nel corso della seduta di oggi perde ulteriore terreno, scivolando lentamente a ridosso della linea di supporto dinamico che sostiene il trend rialzista da giugno scorso.

I minimi crescenti che formano la trendline in questione sono rispettivamente 108.40, 109.35 e 110.60, rappresentano fondamentali punti di riferimento per valutare se l'attuale evoluzione rialzista di medio periodo stia perdendo forza.

Infatti è essenziale individuare grazie alla analisi grafica, la fascia di prezzo dove presumibilmente dovrebbe capovolgersi la tendenza rialzista attualmente a rischio.

Le configurazioni di prezzo candlestick che emergono dal grafico giornaliero evidenziano la formazione, accorpando le ultime cinque sedute, di una black candle che annulla l'ottimo movimento ascendente verso 112.20, proiettando i corsi verso il supporto di 110.75 yen.

Qualora venisse violato rischierebbe di trascinare il dollaro verso il pivot di 110.30, completando  un pessimo triplo minimo ribassista di inversione.

Dunque è fondamentale, per salvaguardare l'intera evoluzioni rialzista, che i corsi si riportino velocemente a ridosso di 111.70 per porre in essere un definitivo attacco della resistenza di 113.00.

Pericolosa in tal senso è la china discendente assunta dell'indicatore di trend CCI che ha oltrepassato la linea dello zero assumendo valori negativi, valutando l'attuale fase di discesa dei prezzi come ribassista, ma anche segnalando ancora come debole la spinta verso il basso.