Dopo il recente deposito di un brevetto, e alcune dichiarazioni non propriamente esplicite, Sony sembrerebbe interessata a ributtarsi nel mercato con una nuova console.

L'ipotesi è che possa trattarsi di una nuova PlayStation portatile, lanciando la nuova PlayStation Portable con caratteristiche Next Gen.

Diciamoci la verità, PlayStation Vita non è stato un enorme successo e Sony ha bisogno di un nuovo prodotto per coprire anche questo settore.

Il mercato delle console portatili per il momento è in mano a Nintendo, con la versione Switch di cui parleremo successivamente.

Playstation portatile 2021: tutte le novità

Andiamo a vedere nel dettaglio quali sarebbero le novità della nuova PlayStation portatile. Il brevetto depositato ci dà ben più di qualche spunto.

Del design per ora sappiamo poco così come dei controlli, sappiamo però una cosa ben più importante, una funzione del tutto nuova che mira a limare i difetti delle precedenti.

Parliamo del fatto che la nuova PlayStation portatile sfrutterebbe un modem 5G, si connetterebbe a una rete mobile e tramite essa riprodurrebbe in streaming i giochi.

Una novità veramente importante e decisiva se pensiamo alla carenza di giochi dedicati alle precedenti versioni di questo tipo di console.

Con la nuova PlayStation portatile, infatti, ci si potrà connettere alla libreria online di PlayStation Now e, inoltre, riprodurre i giochi della nostra console casalinga utilizzando Remot Play.

In questo modo, i titoli presenti per la nuova PlayStation portatile comprenderebbero tutti quelli di PS4 e PS5.

Un passo avanti decisivo che verrebbe sicuramente apprezzato da tutti i video giocatori.

Bisogna, allo stesso modo, dire che non sappiamo se il mercato in questo momento è pronto e adatto a un sistema del genere.

Uno streaming così articolato presuppone una potenza di rete che spesso nelle nostre case non abbiamo.

Così come le reti mobili potrebbero non reggere il traffico dati, rendendo poco agevole l'esperienza di streaming.

Andiamo ora a scoprire i migliori giochi per PS Vita con questo video di TOP OF GAMING, nell'attesa di scoprire quali ci saranno nella nuova PlayStation portatile.

PlayStation portatile: giochi

Sarebbe veramente interessante trovare nella nuova PlayStation portatile tutti i giochi presenti nelle altre console.

Soprattutto dopo l'esperienza di Vita, in cui molti titoli di spicco non erano presenti e questo ha creato non poco malumore negli acquirenti.

È molto importante il passo in avanti che Sony cerca di compiere, ed è necessario che ci riesca se vuole tornare a competere con Switch.

In questa sezione vogliamo proporvi alcuni giochi per PlayStation portatile di vecchia generazione, cosicché possiate non annoiarvi mentre attendete la nuova versione.

Sicuramente non potete non avere i classici Uncharted e Atlus Persona 4. Due giochi che negli anni si sono fatti strada diventando veri e propri cult.

Uncharted è una serie di videogiochi action-adventure veramente ben costruita ed è utilizzabile, tra le console portatili, su Vita.

Gode di grande apprezzamento da parte dei video giocatori, e negli anni si è contraddistinta per la sua grafica, giocabilità e storia.

Atlus Persona 4 invece è un videogioco di ruolo, il classico RPG in cui si controlla totalmente il personaggio.

Ambientato nel corso di un anno scolastico il protagonista alternerà lo studio ad alcuni lavoretti part-time.

Il tutto cercando di aumentare le caratteristiche chiave:

  • empatia;
  • diligenza;
  • coraggio;
  • conoscenza:
  • espressione.

Oltre a questo il giocatore potrà svolgere alcune micro missioni per ricevere alcune ricompense.

Superati i primi due grandi classici vogliamo proporvi qualcosa di meno chiacchierato.

Il primo è sicuramente Gravity Rush, un platform-adventure che nonostante sia stato prodotto anche per PS4 è in PS Vita che rende al massimo.

La trama verte attorno alla protagonista che, assieme a un gatto, cercherà di salvare la popolazione dalle tenebrose creature chiamate Nevi.

Nonostante la premessa sembri quasi un cliché, possiamo assicurarvi che il ventaglio sensoriale è così ampio da essere difficile da spiegare.

Passiamo poi a Severed, altro gioco creato appositamente per PS Vita e che nella PlayStation portatile vive il suo massimo splendore.

Un gioco alienante, a tratti sconcertante e lo capiamo già dalla premessa. Il nostro braccio, intento a raggiungere i familiari che ci sono stati strappati da alcune ombre oscure, viene reciso di netto.

Qui inizierà il nostro viaggio con una spada demoniaca per salvare la famiglia, e tornare nel mondo degli umani.

Dopo esserci concentrati sui giochi, che ipoteticamente ci saranno nella nuova PlayStation portatile, e i migliori per la versione precedente andiamo a vedere il prezzo.

Playstation portatile: prezzo

Sony non si è espressa su un ipotetico costo della nuova PlayStation portatile. Possiamo però ipotizzarlo noi, tenendo conto di diversi fattori.

La poca potenza di calcolo del sistema, sopperita dallo streaming potrebbe abbattere i costi e dunque il prezzo d'inserimento nel mercato.

Tenendo conto anche delle precedenti versioni, e del costo dei competitor, crediamo che la cifra di lancio possa aggirarsi attorno ai €200.

Un costo tutto sommato accessibile, al quale bisognerà aggiungere l'abbonamento a PlayStation Now per giocare online.

Oltre a questo, bisogna tener conto del costo di rete casalinga e mobile, quindi il costo totale si alzerebbe.

Su questo attendiamo novità da parte di Sony, anche se non crediamo che scenderà sotto la cifra sopra indicata per il lancio della nuova PlayStation portatile.

Se volete acquistare PlayStation Vita, con un po' di ritardo, dovrete cercare un buon usato o ricondizionato dato che la sua dismissione risale al 2019.

Playstation portatile: Portable vs Vita

Nonostante la PlayStation portatile Portable sia antecedente a Vita vogliamo paragonarle, perché?

Perché l'interesse verso PSP non si è mai perso del tutto, e dal suo lancio ha concluso un buon numero di vendite.

Nel periodo in cui è uscita, Sony prestava ancora attenzione alle console tascabili, e questo si è notato nel corso dei vari aggiornamenti.

Non si può dire lo stesso di Vita, costretta a navigare in acque fin troppo calme, con Sony che sembra interessata molto di più alla sfida con Microsoft e la sua XBOX.

Uno dei punti di maggior rilievo è la fruibilità dei giochi, PSP disponeva di un catalogo ampio e contenente tutti i più apprezzati.

PS Vita, come abbiamo detto, ha un catalogo ridotto. C'è da dire che la grafica in quest'ultima è di molto superiore, non è semplice però fidelizzare i clienti a una nuova console senza i loro giochi preferiti.

È un dispiacere avere quasi la sensazione che il progetto Vita sia stato accantonato e abbandonato a se stesso, ecco il motivo per cui, a distanza di anni, chi cerca una PlayStation portatile spesso vira ancora su una PSP.

Playstation portatile vs Nintendo Switch

Siamo arrivati al fatidico momento in cui scopriamo perché una console ha vinto su un'altra. Scopriamo perché Nintendo ha battuto la PlayStation portatile, perché Switch ha vinto su Vita.

Partiamo da un dato che già da solo rende chiara l'idea della differenza: Nintendo Switch ha una CPU 2.5x più alta.

Il gameplay è più scorrevole gode di meno interruzioni e ha una durata più lunga.

Switch supporta ben 916 giochi in più in confronto a Vita, a riprova di quanto già detto nei paragrafi precedenti.

Vita è più spessa, rendendo meno agevole il suo trasporto.

Come se non bastasse, la batteria da 4310mAh di Switch surclassa quella rivale di 2210mAh.

La risoluzione è ancora una volta migliore in Nintendo che, inoltre, include un'uscita HDMI e può essere usato con un controller.

Insomma, non ci fa strano se una console sia sopravvissuta all'altra, ora siamo curiosi di vedere in che modo la nuova PlayStation portatile tornerà in pista per reggere e magari vincere il confronto.

PlayStation portatile: emulatore PS Vita

Come sappiamo, soprattutto dalle console di vecchia data, vengono generati emulatori. 

Questo vale anche per la PlayStation portatile e, nonostante PS Vita sia stata lanciata nel 2011, solo nel 2019 ha visto il primo emulatore per PC.

Sono molte anche le crack per i giochi, così come è stato per PSP.

Ovviamente noi sconsigliamo vivamente di farne uso, per svariati motivi, uno tra tutti è l'illegalità il secondo è la possibile compromissione della console.

Nonostante ci si renda conto che i giochi abbiano un costo crediamo sia necessario perseguire sempre la via della sicurezza.

Una console ricca di giochi, ma non funzionante, non è l'ideale per divertirsi.

PlayStation portatile: considerazioni finali

Siamo veramente lieti di sapere che Sony torni in pista con una nuova PlayStation portatile.

Tutti gli amanti del genere erano ormai scoraggiati dalla mancanza di notizie a tal proposito, e dall'abbandono del progetto Vita.

Questa nuova notizia porta una ventata d'aria fresca assieme a molta curiosità, speriamo di ricevere aggiornamenti molto presto.

Per ora possiamo dire che, dopo la presentazione del brevetto e le caratteristiche in esso espresse, il progetto sembra veramente interessante.

Siamo curiosi di scoprire di più a proposito del design e dei controlli, oltre che la rinnovata grafica.

Quanti passi in avanti avrà compiuto Sony con la PlayStation portatile? Supererà i competitor nella maratona della qualità o sarà un buco nell'acqua?

Le sensazioni sono tutte positive e, non appena avremo nuovi aggiornamenti, ve li daremo.