Potresti avere dei videogiochi che oggi valgono una fortuna, ecco quali sono

Come ogni altro ambito del collezionismo, anche i videogiochi subiscono il fascino del tempo e della rarità. Alcuni hanno preso grande valore negli anni: ecco quali sono e quanto costano oggi.

vecchi videogiochi di valore

Il collezionismo, si sa, è questione di disponibilità, rarità, desiderio e tempo. In ogni settore ci sono pezzi particolari che prendono estremo valore negli anni, e non fanno eccezione i videogiochi.

Potresti averne in casa alcuni davvero preziosi, mentre altri ancora superano ogni immaginazione. Ecco i vecchi videogiochi di valore e i loro prezzi odierni per i collezionisti più incalliti.

I videogiochi PlayStation di valore che potresti avere a casa

Iniziamo da videogiochi con valori non folli, ma che potresti effettivamente aver conservato in un vecchio armadio di casa tua. Un caso tipico sono i titoli per PlayStation.

Ricordate Klonoa, personaggio iconico di Namco? Il suo videogioco per PS1 Klonoa Beach Volleyball fu pubblicato in poche copie e non in tutti i mercati (ma in Europa e quindi in Italia, sì). Quindi ha preso grande valore: il disco da solo vale già diverse decine di euro, e se corredato di confezione con istruzioni, anche oltre cento euro. Il valore si moltiplica se in perfette condizioni.

Controllate anche i dischi per PS2. La Collector's Edition del mitico Dragon Ball Z Budokai Tenkaichi 3 in buone condizioni costa quasi sempre più di 100 euro, fino a 300 per una sigillata; anche l'edizione regolare vale diverse decine di euro.

Ancor più prezioso è Rule of Rose, gioco PS2 all'epoca in voga ma molto criticato per diversi contenuti sensibili, tanto che la sua distribuzione venne limitata. La semplice edizione regolare del tempo, che tanti potrebbero aver comprato a breve dall'uscita, viene oggi venduta dai 300 ai 900 euro, specie se in lingua italiana: un tesoro nel cassetto!

Videogiochi Nintendo che oggi valgono molto: ecco quali sono

Sei accanito fan di Nintendo sin dall'infanzia? C'è una bella possibilità anche per te di trovare qualcosa di ottimo valore, anche se non romperà tutti i record di vendita della storia videoludica come fatto da questi altri titoli.

Non si può non partire dai Pokémon, fenomeno che prosegue incessante ancora oggi. Nonostante le innumerevoli copie prodotte, alcuni titoli anche recenti hanno preso valore: i titoli per Nintendo DS, ad esempio, se forniti di scatola valgono almeno 50 euro a testa, e si sale fino a 150 euro per i ricercatissimi Nero 2 e Bianco 2, usciti nel 2012.

Vale all'incirca lo stesso discorso per quasi tutti i titoli Gameboy: almeno 50 euro per una sola cassettina funzionante, e in molti casi dai 150-200 in su se c'è anche la scatola col manuale di istruzioni, tutto in ottime condizioni. Mica male.

A meno che non siano ancora sigillati (caso in cui qualsiasi pezzo prende parecchio valore), non farete molti soldi con i moderni Legend of Zelda: 20-25 euro l'uno, tuttalpiù.

Va molto meglio a un altro fenomeno videoludico come Megaman, che col suo titolo Megaman V per il primissimo Game Boy supera tranquillamente i 25 euro per la scatola senza gioco e i 200 per il gioco senza scatola. Alcune versioni, come Megaman 5 per NES, sono ancor più preziose, dai 400 in su.

Buon risultato anche per Ducktales 2, sempre dal vecchio NES: la sola cassettina europea costa oggi almeno 50 euro, anche 300 se corredata di scatola e in buone condizioni nonostante gli anni. Anche altri titoli della stessa console superano facilmente il centinaio di euro.

I videogiochi più rari e introvabili di sempre

Ben più difficile che abbiate in casa alcuni dei pezzi più ricercati di sempre, ma tra i videogiocatori più navigati, non si può mai sapere!

Nonostante l'elevata tiratura, oggi una copia autentica di Pokémon Giallo del 1999 con scatola vale almeno 200 euro, ma si sale a cifre folli per chi ne ha una sigillata e ben tenuta: facilmente oltre i 3000 euro.

Sempre per il NES è famoso il caso di un videogioco chiamato Stadium Events. Non sarebbe dovuto essere raro, ma subì un richiamo a causa del nome, che per ragioni di marketing doveva essere cambiato. Così, le pochissime copie rimaste in circolazione col nome originale valgono oggi dai 5000 ai 15000 euro, valore che sale se è incluso il tappetino originale che serviva a giocarci.

Per i più rari e introvabili di sempre, però, dobbiamo andare ancora indietro nel tempo e nelle console. Stiamo parlando di Atari 2600, console primordiale del 1977 entrata a pieno titolo nella storia dei videogiochi. Giochi come Air Raid e Birthday Mania valgono oggi facilmente decine di migliaia di euro o dollari.

Ai primissimi posti troviamo altri giochi per Atari 2600:

  • Gamma Attack, di cui è nota una sola copia al momento, venduta per quasi 500.000 dollari;

  • Il mitico E.T., gioco-disastro le cui copie furono sepolte nel deserto per nasconderle alla vista del mondo, di recente all'asta (ma probabilmente non acquistata) per 1 milione.

Qualcuno, invece, c'è riuscito a infrangere i record di vendita, e sono tutti per il NES: prima The Legend of Zelda a 860.000 dollari, poi Super Mario 64 a 1 milione e mezzo e infine Super Mario Bros a 2 milioni di dollari. Il motivo erano anche le condizioni impeccabili: titoli meno rari di quelli Atari, ma meglio conservati.