Il mondo dei Webtoons è sempre in evoluzione e l'editore Webtoon, lanciato nel 2004 in Corea del Sud, continua a proporre, settimana dopo settimana, decine di nuovi titoli pronti alla lettura (quasi) gratuita.

Prima di lanciarci nelle novità di questi mesi, dopo i consigli che già abbiamo dato in un articolo precedente, approfittiamo dello spazio per spiegare un paio di cose che ancora potrebbero creare confusione:

  1. Perché a volte è Naver, a volte è Line, a volte è Webtoon?
  2. Manhwa, Webtoons e Manhua sono differenti?
  3. I webtoons sono gratis o no, quindi?
  4. Webtoons in italiano se ne trovano?

Partiamo con il fare chiarezza sul nome della piattaforma.

JunKoo Kim lanciò Webtoon nel 2004, dopo aver assistito al crollo dell'industria dei mahnwa all'incirca tra la fine degli anni novanta e i primi anni del duemila. Cercò un nuovo modo per rilanciare gli albi a fumetti che era abituato a leggere fin da piccolo, tra comics Coreani e manga, ma di novità, sempre a causa del crollo dell'industria, ne uscivano ben poche.

JunKoo ipotizzò che un nuovo formato completamente digitale con scorrimento verticale era adattissimo per Internet, visto che tanto gli utenti erano abituati al gesto di scrollare le pagine web. 

Il servizio fu un successo, nonostante la fatica iniziale nel trovare disegnatori, assolutamente non abituati a quel formato così bizzarro. Dal 2020, in Corea del Sud, il servizio è distribuito da Naver, ecco il perché di Naver Webtoon.

Visto che alcuni servizi di Naver non sono disponibili fuori dalla Corea del Sud e in generale il marchio Naver non è così conosciuto se non lì, quando ci fu il lancio globale venne fatto con LINE Webtoon, per poi diventare Webtoon.
Naver selezionò alcuni Webtoons per il lancio mondiale, tra i quali ovviamente i suoi più famosi in quel periodo (Tower of God e The God of Highschool, ricordiamo entrambi disponibili su Crunchyroll) e arrivò anche CANVAS. 

Quando leggete CANVAS non andate in confusione, è la stessa cosa, è semplicemente una funzione di Webtoons che permette di autopubblicare i propri lavori sotto il marchio "Webtoons" e guadagnare soldi a seconda delle visite dei lettori.

Webtoons, Manhwa e Manhua: differenze

Non c'è tantissima differenza in realtà: i manhwa e i manhua sono rispettivamente il corrispettivo coreano dei manga giapponesi.

Si parla di manhwa in ambito Webtoons perché spesso il volume viene digitalizzato. Sono le scanlation, insomma.

Per rispondere alla domanda "Ma alla fine i Webtoons sono gratis o no?" la risposa è ni.
Su Webtoon è tutto gratuito, ma alcuni lavori (pochi) possono essere sbloccati coi crediti, altrimenti è possibile leggerne solo un capitolo al giorno. 

Tutti gli altri (compresi God of Highschool e Tower of God) la lettura è assolutamente gratuita e si dovranno usare i crediti solo nel caso si voglia leggere in anteprima i suiccessivi 3 capitoli appena usciti!

I crediti per sbloccare i capitoli in anteprima si possono comprare dallo shop della piattaforma, ma Webtoon propone quasi sempre delle missioni da svolgere per guadagnarne alcune gratuitamente: solitamente queste missioni sono leggere un certo numero di capitoli di un nuovo webtoon che la piattaforma propone, aiutando nel mentre a spingere qualche autore emergente. 

Per quanto riguarda invece la perplessità sui Webtoon in italiano, la risposta purtroppo è un altro "ni".

I lettori hanno la possibilità di tradurre i capitoli delle opere sulla piattaforma, quindi diciamo che ci sono scan ita di Tower of God, Noblesse e di altri Webtoons davvero grossi e seguiti, ma spesso sono tradotti un po' "alla carlona" e c'è qualche capitolo mancante o non funzionante. Insomma, è meglio imparare un po' d'inglese prima di avventurarsi in questo mondo, mettiamola così, almeno se volete una lettura agevole e legale senza dovervi affidare a dubbi siti esterni senza licenze.

Detto questo vediamo le novità dell'ultimo paio di mesi, più qualche scoperta che non ho menzionato nell'articolo di giugno per il fatto di averla scoperta un po' in ritardo!

Webtoon: Villain to kill

Vediamo intanto la trama di questo Villain to Kill:

Ci sono due tipi di persone con abilità speciali: i villains (i cattivi), che sono guidati dai loro desideri malvagi, e gli psionici, che perseguono la giustizia e li combattono. Cassian Lee è uno psionico molto potente e di buon cuore. Un giorno però, quando fa visita al suo amico in Grecia, le cose prendono una piega sbagliata. A seguito di un'inaspettata catena di eventi, Cassian finisce nel corpo di un liceale coreano... che è appena diventato un cattivo! Il suo senso di giustizia vincerà alla fine o finirà per diventare un cattivo a sangue freddo?

Villain to Kill comincia la sua avventura su Webtoons il 22 giugno ed è subito un successo. 

Dopo il primo paio di capitoli abbastanza incerti, questo plot twist del cambio di corpo dona una bella scossa all'opera, accompagnata da dei disegni più che ottimi. Siamo al capitolo 13 attualmente e Villain to Kill mi ha preso abbastanza bene, ma ci sono ancora dei punti abbastanza oscuri che mi lasciano qualche perplessità, come la dualità davvero netta che c'è tra villains e supereroi e il fatto che sia quasi genetico il diventare membro di una o dell'altra fazione, una volta scoperto di avere dei poteri. 

Un destino ineluttabile che però sta creando al protagonista un conflitto interiore che potrebbe diventare davvero interessante: Cassian si ritrova nel corpo di un ragazzo coreano che proprio quel giorno è entrato a far parte dei villain e questa voce che a quanto pare tutti i cattivi hanno nella testa non gli lascia pace. 

Lo strano spirito della collana grazie alla quale Cassian è "rinato" basterà a tenerlo a bada? 

L'azione non sta mancando e il protagonista sembra essere sui binari giusti come carisma, speriamo mantenga un buon livello.

Webtoon: Doom Breaker

Zephyr è l'ultimo umano che combatte il male in un mondo abbandonato dagli dei. Quando viene ucciso in battaglia da Tartarus, il dio della distruzione, ogni speranza per l'umanità sembra persa. Il destino di Zephyr è però tutt'altro che segnato: gli dei, trovando divertenti le sue battaglie, gli hanno regalato una seconda possibilità di vita e lo hanno rispedito nel passato a quando era uno schiavo invece del più potente umano vivente. Riuscirà Zephyr a vendicarsi di Tartarus e a salvare la donna che ama, o è condannato a ripetere il suo tragico destino?

Cinque capitoli usciti fino ad ora per Doom Breaker, quindi è decisamente presto per farsi un'idea definitiva, ma ha dei disegni davvero troppo belli per non dargli una possibilità.
E sì, come avete intuito dalla trama stiamo parlando della solita storia di reincarnazione con poteri vari donati da qualche divinità, ma devo ammettere che questo Webtoon sembra già avere una marcia in più.

Partiamo proprio dal perché Zephyr è stato rispedito indietro a salvare un mondo del quale gli dei, sostanzialmente, se ne fregano altamente. 

Zephyr ha vissuto in prima persona l'invasione del pianeta da parte di Tartarus, il Dio della distruzione, e del suo esercito di demoni, ha combattuto, ha sofferto, è rimasto l'ultimo umano vivente, ha visto morire la persona amata davanti ai suoi occhi ed è morto lui stesso. Gli Dei hanno provato del sano divertimento ad assistere alle sue sofferenze senza muovere un dito per aiutarlo ed è solo per questo che gli hanno dato una seconda possibilità: per rivivere il divertimento. 

Oltre a questo il Dio della distruzione vuole combatterci nuovamente contro. Tartarus ha conquistato dieci mondi senza mai essere stato ferito e il colpo infertogli da Zephyr prima di morire è stato davvero uno smacco troppo grande per restare impunito.

Il nostro protagonista torna quindi a prima dell'invasione di Tartarus forte del dono lasciatogli dalle divinità: un set di poteri potentissimi per permettergli di cambiare un destino che sembrava segnato.

Webtoon: A Useless Villain

Lo studente delle superiori Dongjin Kim sembra un tipico adolescente lunatico, ma in realtà è un potente "cattivo" psichico che mira a distruggere l'umanità. C'è un problema: ogni volta che usa i suoi poteri per uccidere, viene riportato indietro nel tempo. Intrappolato in questo loop temporale, Dongjin cerca di rintracciare il colpevole facendo l'unica cosa che sa fare bene: uccidere coloro che lo circondano. Riuscirà a fuggire dal loop temporale e raggiungere il suo obiettivo?

Un Webtoon molto particolare che mi sento di consigliare nonostante io stesso sia in difficoltà nel giudicarlo. Ha una premessa così particolare che è troppo difficile provare a capire dove vorrà andare a parare: il protagonista si ritrova incastrato in un loop infinito nel quale ogni persona che uccide lo riporta indietro di qualche secondo. 

Nel tentativo di scoprire l'eroe che gli ha lanciato addosso questa sorta di maledizione, Donjin comincia a rastrellare tutte le classi della scuola che frequenta compiendo vere e proprie stragi ritrovandosi apparentemente sempre più indietro nel tempo. Da pochissimo è stato introdotto un altro personaggio che sa del loop, ma non viene chiarito se sia stato lui a provocarlo, si capisce solo che ha forti poteri da guaritore. 

Toccherà attendere qualche capitolo in più per vedere se:

  1. Tutto il webtoon sarà effettivamente ambientato in quella scuola o si andrà avanti nel tempo
  2. Si chiarirà da dov'è partito questo loop

Il rischio che diventi abbastanza noioso è alto, ma c'è della potenzialità. Speriamo venga tutto gestito al meglio.

Webtoon: So you're Rising a Hero

Tutto ciò che Ell vuole è che un guerriero arrivi e lo uccida in modo che possa finalmente ottenere una vita confortevole dopo la morte. Proprio quando sembra veder realizzato il suo desiderio, uccide accidentalmente il guerriero che è venuto a porre fine alla sua vita. Ell escogita allora un piano diverso: se non ci sono guerrieri per ucciderlo, può allevarne uno da solo!

Così Ell il drago, Lafi la maga e Dino, il piccolo guerriero, diventano una famiglia non convenzionale. Ell scopre tuttavia che è più difficile di quanto pensasse insegnare le mosse di combattimento a un bambino!

Lasciamoci alle spalle un po' di cattiveria per dedicarci alla comicità: So You're Rising a Hero è freschissimo, cominciato davvero da qualche giorno e potrebbe rivelarsi la sorpresa del mese.

A Ell, uno dei quattro guardiani del re dei demoni, viene promessa una vita nell'aldilà in pensione più che prospera se si farà uccidere dall'eroe, adempiendo così al suo destino. Tra una pizza e l'altra al guardiano non resta che passare anni di attesa all'interno della propria torre finché finalmente il party dell'eroe fa la sua comparsa.

C'è un problema fondamentale: l'eroe è scarsissimo e per tutta una serie di coincidenze sfortunatissime sia lui che due suoi compagni muoiono in una manciata di secondi. Rimane viva solo Lafi, la maga del party, tra l'altro incinta, che riesce a intortare Ell facendogli addirittura firmare un contratto da famiglio. A Ell non resta che il goffo tentativo di crescere il bambino come un prode guerriero, farsi uccidere e andare meritatamente in pensione.

Webtoon: Jungle Juice

Prima di addentrarci nei suoi splendidi disegni, leggiamo la trama di Jungle Juice:

Suchan Jang è uno straordinario studente universitario al vertice della catena alimentare sociale. Sotto la facciata perfetta nasconde però un paio d'ali d'insetto che sono improvvisamente cresciute quando ha usato un misterioso spray per insetti chiamato "Jungle Juice". La vita di Suchan si sgretola quando mostra le sue ali al mondo per salvare la vita di una compagna. Ogni speranza sembra ormai persa, ma Suchan s'imbatte in un mondo nascosto di insetti umani in cui tutti sono accettati per quello che sono. La legge della giungla governa però questa società segreta e tutti devono badare a se stessi per sopravvivere.

Partiamo con un "mea culpa": il webtoon Jungle Juice in realtà esce da più di due mesi, ma nonostante il gran parlare che se ne sta facendo, l'ho scoperto solo da poco. Cos'ha di così particolare? Intanto ha dei disegni che non mi sento di esagerare nel definire "pazzeschi", ma soprattutto è maledettamente veloce e divertente e sta seriamente rischiando di diventare uno dei miei webtoons preferiti in assoluto.

La cosa che mi lascia perplesso è il tentativo disperato di dare un senso scientifico ai poteri dei personaggi, tutti ispirati ai vari insetti con i quali sono fusi geneticamente, ma è un retaggio che da lettori di manga conosciamo abbastanza bene. 
Non penso di essere l'unico che davanti a una spiegazione di un potere pseudo scientifico di Jojo ha detto "ma anche no dai!" 

Beh, il protagonista è fuso con una libellula, trattandosi di un prodotto coreano è ovviamente fortissimo e il senso dei suoi poteri è... non so che libellule vivano in Corea, ma leggere il webtooner che prova a spiegarne le abilità mi fa desiderare di non incontrarne mai una nella vita visto che sono sostanzialmente dei Velociraptor volanti.

Noi ci "rileggiamo" sicuramente tra un paio di mesi con nuovi consigli, del resto la cosa bella dei Webtoons è che non smettono mai di uscire e c'è sempre qualche novità interessante ogni settimana.
Proprio per questo motivo i titoli si stanno davvero cominciando ad accumulare e arriverà prima o poi il fatidico momento del decidere cosa droppare e cosa tenere. Ne riparleremo!